Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, allenamento in un clima surreale

Cosenza, allenamento in un clima surreale

Assente Manolo Mosciaro che avverte un leggero risentimento muscolare. Nulla di grave per il bomber. Domani è probabile un incontro amichevole in famiglia.
gagliardi pioggia sanvitinoL’allenatore del Cosenza è l’ultimo baluardo del Cosenza che vorrebbero i tifosi (foto rosito)
C’è solo la squadra in un Sanvitino che fotografa il momento che sta attraversando il Cosenza. Mister Gagliardi e il suo gruppo sanno di non poter contare più su uno staff che è stato quotidianamente al fianco della squadra e il clima non è certo sereno. Anche oggi i rossoblu hanno lavorato per tenere alta la concentrazione e superare un momento indubbiamente delicato. La classifica, dopo l’ultimo turno, avvicina i Lupi alla vetta e sul campo i giocatori hanno l’obbligo di centrare un aggancio difficile ma non impossibile. Proprio per questo Gagliardi ha predisposto una seduta molto faticosa e utile a mettere benzina. La sosta del campionato consentirà al Cosenza una preparazione più approfondita per provare a dar vita ad una striscia vincente di risultati. Oggi pertanto, il gruppo è stato diviso in due tronconi che si alternavano per caricare e poi sciogliere i muscoli. Da una parte i calciatori avevano il compito di svolgere un lavoro di scatti e corsa fra i cinesini mentre in una specifica zona di campo, mister Aceto ha fatto lavorare la squadra con la sfera. Passaggi nello stretto e scambi in rapidità. Questo il menù di un allenamento svolto su un terreno di gioco reso impraticabile dalla pioggia. L’unico assente era Manolo Mosciaro che dopo l’affaticamento di ieri è stato tenuto a riposo ma non dovrebbe avere problemi a recuperare in vista del prossimo match. Gassama, Lamattina, Marchio e Reda erano invece all’Azzurra dove la Juniores prepara la gara di domani. Saranno loro gli unici assenti nella partitella che Gagliardi potrebbe organizzare domattina. Il gruppo dovrebbe quindi spostarsi sul sintetico per evitare infortuni e iniziare la lunga settimana d’avvicinamento al delicato incontro con il Città di Messina. (f. r.)

Related posts