Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Ancora non siamo squadra”

Cappellacci: “Ancora non siamo squadra”

Il tecnico rossoblù: “Ancora bisogna lavorare tanto dal punto di vista fisico, tattico e di amalgama. In questo momento bisogna fare di necessità virtù e sperare nella buona sorte”
cappellacci col tuttocCappellacci si sgola durante la partita vinta contro il Tuttocuoio (foto mannarino)
Il tecnico del Cosenza Roberto Cappellacci è contento per la vittoria ma è consapevole che ancora bisognerà lavorare tanto per diventare squadra. “Era importante vincere e ci siamo riusciti. Non era facile. Ancora non siamo squadra dal punto di vista fisico, tattico e di amalgama. In questo momento bisogna fare di necessita virtù e sperare in quel pizzico di fortuna”. Il Cosenza ha sfruttato al meglio gli errori commessi dal Tuttocuoio. “Siamo stati fortunati sia sul primo gol che sul secondo. Dopo il loro pari subito abbiamo trovato la rete del nuovo vantaggio grazie a quel contropiede che ha consentito ad Alessandro di buttarla dentro. In quel momento della gara eravamo molto stanchi e la fortuna ci ha aiutato e poi abbiamo difeso il risultato a denti stretti portando a casa la vittoria”. A quindici minuti dalla fine è entrato Carrieri per dare più fisicità alla difesa. “Ho inserito Carrieri perché volevo più tranquillità sulle palle alte purtroppo loro ci hanno fatto male sul gol di testa ed hanno avuto l’occasione del palo”. La fortuna ha voluto che portassimo a casa la vittoria. Sulle sostituzioni ho dovuto fare di necessità virtù. Ho inserito gli uomini che in quel momento potevano aiutare la squadra. Di sicuro non abbiamo molta scelta e devo scegliere in base agli uomini che ho a disposizone. (m. s.)

Related posts