Cosenza Calcio

Toh, chi si rivede: Andria in Lega Pro con l’Akragas. Derby Lupa Roma-Lupa Castelli Romani

Tutto sulle tre formazioni promosse dalla D: i pugliesi tornano tra i prof dopo due anni, i siiciliani dopo trenta. La Capitale oltre alla stracittadina nel massimo campionato, ne avrà un’altra pure in terza serie. 
akragas ultrasGli ultras dell’Akragas ieri a Roccella per festeggiare la promozione in Lega Pro
Con la fine del campionato oramai alle porte è tempo dei primi verdetti. In Lega Pro, la Salernitana festeggia la promozione aritmetica in Serie B; il Benevento, a meno di crolli clamorosi in queste ultime 2 giornate di campionato, dovrebbe giocarsi i play-off come migliore seconda dei tre gironi, insieme a Juve Stabia e Matera. Ma occhio a Casertana e Lecce che daranno battaglia negli ultimi 180 minuti di campionato per tentare staccare un pass per gli spareggi. In coda, invece, la Reggina ha già salutato i professionisti (a meno di clamorose restituzioni di punti) retrocedendo in LND, con Savoia, Aversa Normanna, Ischia Isolaverde e Messina a giocarsi i playout.
Da ieri, però, si conoscono già tra delle quattro squadre che affronteranno il Cosenza nel venturo campionato di Lega Pro girone C. La nostra attenzione è catturata dalle promozioni tra i professionisti di Fidelis Andria, Akragras e Lupa Castelli Romani.
Dopo 2 anni di dilettantismo, la Fidelis Andria ritorna in Lega Pro. Nel 2011 condannò proprio il Cosenza andando a vincere 3-2 a Terni al 96′ e spedendo ai playout i Lupi. La squadra agli ordini di mister Favarin ha vinto in scioltezza il campionato di LND girone H totalizzando 72 punti (quando mancano due giornate dal termine) e segnando la bellezza di 62 gol. La squadra pugliese è stata condotta alla vittoria finale da Lattanzio (14 gol), Olcese (13 gol) e dal capitano classe ’76 Fabio Moscelli (12 gol). La vittoria sofferta (2-3 allo scadere con marcatura proprio del capitano biancoazzurro) nell’ultimo turno di campionato a Cava de Tirreni ha sancito in modo matematico la promozione della squadra pugliese in Lega Pro.
L’Akragras, invece, mancava dai professionisti da 30 anni. Il punto strappato all’ultimo minuto contro l’Hinterregio nello scorso turno di campionato ha regalato, alla compagine di Agrigento, la promozione in Lega Pro. Di fatto, i biancoazzurri siciliani, conducono il proprio girone con 7 punti di vantaggio sul Rende (che occupa la seconda piazza) quando mancano solo due giornate al termine del torneo. Trascinati dalle marcature di Meloni (20 centri stagionali per lui) e Catania (13 gol), i ragazzi agli ordini di mister Feola (che l’anno scorso è stato artefice dalla promozione del Savoia proprio in Lega Pro) hanno condotto da subito il proprio girone inanellando 19 vittorie, 12 pareggi e una sola sconfitta. Dopo Palermo, Catania, Trapani e Messina, un’altra provincia siciliana ha una squadra di calcio tra i professionisti.
Se per le prime due si tratta di un ritorno, per la Lupa Castelli Romani è un debutto. Di fatto, la società del presidente Virzi, nata ufficialmente due anni fa, dopo aver conquistato il campionato di Eccellenza a mani basse, quest’anno è riuscita a guadagnarsi una promozione che a inizio stagione non era contemplata come obiettivo finale. La squadra che gioca le proprie partite a Frascati, è stata letteralmente trascinata al titolo dall’eterno bomber Mario La Cava (10 reti in questo campionato) e dall’esterno destro Michele Boldrini (9 marcature per lui). La vittoria a Fondi nell’ultimo turno di campionato (2-0 con marcature di Chiesa e Siclari) ha dato il via alla festa. Così, l’anno prossimo, la città di Roma si godrà due derby tra i professionisti: quello più blasonato, di Serie A, tra Lazio e Roma e, quello più provinciale ma non meno sentito, tra Lupa Roma e Lupa Castelli Romani. (Francesco Pellicori)
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina