Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ascoli-Cosenza: le pagelle

Ascoli-Cosenza: le pagelle

Decisivi gli ingressi di Arrighini, Guerriera e Fiordilino che hanno cambiato passo ai Lupi. Nessuna insufficienza dopo il blitz al Del Duca, voti positivi anche per il portiere Perina e il giovane attaccante Vutov.
ultras ad ascoliGli ultras del Cosenza allo stadio Del Duca di Ascoli (foto alessandro pasqualini)Primo tempo così-così del Cosenza con un gioco molto in orizzontale e con poche verticalizzazioni. Nel secondo tempo bene l’approccio di Caccetta e compagni che nella parte centrale hanno avuto un calo vistoso. Incassato il gol, è stato bravo Roselli a cambiare le carte in tavola e ad inserire Guerriera e Arrighini. I due alla fine, sono stati decisivi. Stesso discorso per La Mantia che con l’ex bomber del Pontedera si candida ad essere un elemento importante per i Lupi. Promossi Vutov e Perina.
PERINA: VOTO 6.5 Vola su una conclusione di Pirrone nel primo tempo e dirige la retroguardia con buona autorità.
CORSI: VOTO 6 Bada maggiormente a non perdere la posizione e cerca di contenere le incursioni degli avversari. Quando becca il giallo su Perez è già in riserva.
TEDESCHI: VOTO 6 Tripoli non è per nulla un cliente semplice, ma lo contiene. Il gol non è colpa sua. Per il resto zero sbavature. 
PINNA: VOTO 6 In alcuni frangenti fa capire che non è uno stopper specialmente quando perde il contatto fisico con l’attaccante, ma con il dinamismo sopperisce e nel breve regge il confronto.
CIANCIO: VOTO 6 Stesso discorso di Corsi, ma lui gioca sulla corsia non naturale. Bravo nelle chiusure.
CRIACO: VOTO 6 Poche incursioni, dà manforte al centrocampo in fase di non possesso. Ma limita le folate offensive alla ripresa e arriva al tiro.
ARRIGONI: VOTO 6 Non riesce a prendere possesso della cabina di regia perché è l’Ascoli a dettare i tempi. Nel secondo tempo non ne ha più.
CACCETTA: VOTO 6.5 Anche stasera ha dimostrato di essere di una categoria superiore. Intelligenza tattica e forza fisica.
STATELLA: VOTO 6 Non ha raggiunto ancora una buona condizione. Lo si capisce da quando prende palla: cerca di sfondare e non cerca il fraseggio.
VUTOV: VOTO 6.5 Un peperino. Si posiziona tra le linee, riceve il compito di pressare il portatore di palla avversario e lo esegue. Cerca qualche incursione, ma non ha fallito il primo impegno in rossoblù.
LA MANTIA: VOTO 7 Troppo isolato per larga parte del match, ma l’andamento della sfida non favorisce le sue caratteristiche. Al momento giusto si fa trovare pronto e segna il primo gol con la maglia del Cosenza.

ROSELLI: VOTO 7
Indovina i cambi e strappa la qualificazione al turno successivo. Ha il coraggio di inserire Fiordilino a dettare i tempi e di liberare Guerriera sulla fascia.

Subentrati:

GUERRIERA: VOTO 6.5 Si fa vedere appena entrato con un’incursione: il ragazzo ha gamba. Ma cambia passo ai Lupi.
ARRIGHINI: VOTO 7 Ha le movenze da attaccante vero. Lo dimostra alla prima occasione: si gira su se stesso e di destro sfiora la rete del pareggio. I compagni lo cercano e lui punisce l’Ascoli a tempo scaduto. E’ un bomber vero.
FIORDILINO: VOTO 6.5 Carattere e personalità. A Lorica ce n’eravamo già accorti, stasera ha dato piene conferme: è molto più che un semplice rincalzo.
CLICCA QUI PER IL NUOVO INDIRIZZO FACEBOOK DI COSENZACHANNEL. RICORDATI DI ATTIVARE LE NOTIFICHE!

Related posts