Tutte 728×90
Tutte 728×90

Caccavallo: “Conosco Roselli, sfrutterà le ripartenze”

Caccavallo: “Conosco Roselli, sfrutterà le ripartenze”

Il capocannoniere del campionato è un ex Cosenza: “Verrà a Pagani giocando di rimessa. La mia esperienza in rossoblù fu molto positiva, ho lasciato tanti amici in Calabria”.

Giuseppe Caccavallo sarà un ex dell’incontro sabato pomeriggio al Torre di Pagani. In passato gli è già capitato di affrontare la sua vecchia squadra con le maglie della Casertana e della Paganese e proprio un anno fa al San Vito freddò i tifosi che lo esaltarono nella prima parte di stagione del torneo 2009-2010. “Il gol dell’ex è un classico – ha detto oggi in conferenza stampa – Speriamo avvenga di nuovo sabato, anche se l’importante è vincere a prescindere da chi la butta dentro”. Caccavallo, capocannoniere del campionato insieme a Iemmello del Foggia, porta un buon ricordo della città dei Bruzi. “A Cosenza sono stato benissimo, fu un’esperienza molto positiva per me. L’anno scorso dei tifosi mi vennero a trovare perfino in albergo, segno che in Calabria ho lasciato diversi amici”. Caccavallo, tuttavia, non conosce da vicino soltanto la squadra rossoblù, ma pure il suo condottiero. “Vero. Sono stato allenato da Roselli a Gubbio ed è un tecnico che fa giocare i suoi uomini tutti dietro la linea della palla sfruttando i contropiedi. Sappiamo quindi che verranno qui non per affrontarci a viso aperto, ma per ripartire veloci”. Per ciò che concerne i biancazzurri, l’attaccante campano ha le idee chiare. “Dovevamo ritrovare il nostro assetto e lo abbiamo ritrovato a Monopoli. Col Cosenza non ci sono alternative ai tre punti”. Nelle ultime settimane sotto accusa è finito il reparto offensivo dopo una serie sbagliate di occasioni clamorose. “Può capitare a volte che si pensa di avere già fatto gol e poi sbagliare. Ma arrivare a colpire è sempre buono, pertanto penso che stiamo attraversando soltanto un periodo sfortunato. Ci stiamo allenando per azzerare questa componente. Dove possiamo arrivare? Non so dove collocare la Paganese ad oggi, ma non dimentichiamoci che siamo partiti in ritardo e ci stiamo conoscendo settimana dopo settimana”.

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it