Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti, Cosenza ko nel recupero. Ad Andria finisce 2-1

Berretti, Cosenza ko nel recupero. Ad Andria finisce 2-1

I Lupacchiotti di Tortelli sconfitti dai pugliesi grazie alle reti di Asselti e Oliva che beffa Bellanza al 93′. Per i rossoblù il momentaneo pareggio era stato firmato da Novello.

Si interrompe qui la striscia di risultati utili consecutivi per la Berretti di Pierantonio Tortelli che ad Andria, in pieno recupero, riassapora l’amaro calice della sconfitta. CRONACA. Partita equilibrata  valida per la tredicesima giornata del campionato “Berretti” girone D. il Cosenza scende il campo con il solito 4-3-3 mentre la Fidelis risponde con il 4-3-1-2. Già dalle prime battute si vede che è un match ad armi pari e le compagini, nei primi minuti di gioco, sembrano studiarsi senza tentare l’affondo vincente. Il Cosenza cerca più volte la via del vantaggio ma la retroguardia pugliese fa buon guardia e, come succede praticamente sempre nel calcio, con un azione di rimessa si porta in vantaggio al 35′ con Asselti che sfrutta alla grande un errore della retroguardia avversaria e castiga l’incolpevole Bellanza. Il gol subito da una carica in più ai rossoblù silani che cercano per più volte la via del pareggio trovandolo allo scadere della prima frazione di gioco con Mattia Novello, abile nel mettere in rete la palla del pari calabrese e, sull’1-1, termina la prima frazione di gioco. Il secondo tempo inizia come era iniziata la partita, con le due squadre che cercano di studiarsi prima di cercare l’affondo decisivo. Il palleggio la fa da padrone e i ragazzi di casa cercano più volte la via del gol, senza mai impensierire l’estremo difensore rossoblù. Alla metà della seconda frazione di gioco il risultato staziona sul risultato di pareggio e la partita indirizzata sull’uno a uno. Il direttore di gara decreta 5 minuti di recupero ma, al 93′, arriva la beffa per i rossoblù poichè Oliva, mette dentro la palla del 2-1 per la formazione di casa. Lo svantaggio allo scadere demoralizza i Lupacchiotti. La partita si innervosice e, quando mancano una manciata di minuti alla fine delle ostilità, Gaudio si fa espellere per un intervento duro ai danni dell’avversario. Pochi secondi dopo, stessa sorte capita a Imbriola così, in 10 contro 10 e sul punteggio di 2-1, il signor Salomone decreta la fine delle ostilità. KO che sa di beffa per i ragazzi di mister Tortelli che devono fare mea culpa per non aver concretizzato le palle gol create. Con questa sconfitta, il Cosenza occupa la nona piazza in graduatoria a quota 17 punti. (Francesco Pellicori)

Il tabellino:
FIDELIS ANDRIA: Simone, Festa, Elotmani, Imbriola, Guadagno, Monterisi (46’Amoroso) , Asselti, Boachie  (17’ Travissani), Zaza (65’ Oliva), Di cosmo, Barrasso. A disposizione: Perna, Amoroso, Gargano, Travisani, Paolillo, Scannicchio, Nassisi, Ieva, Oliva, La Francescana. Allenatore: Cotta.
COSENZA: Bellanza, Novello M., Zuccarelli, De Luca, Di Somma, Canonaco, Bilotta (78’ Sbarra), Collocolo (82’ Ruffolo), Trombino, Gaudio, Fabbricatore (67’ Mazza). A disposizione: Abatematteo, Sbarra, Mazza, Aloisi, Stranges, Ruffolo, Tribulato. Allenatore: Tortelli.
ARBITRO: Salomone di Bari.
MARCATORI: 35’ Asselti (FA), 42’ Novello M. (Cs), 93’ Oliva (FA).
NOTE: Pomeriggio umido e freddo. Campo in discrete condizioni. Spettatori circa 50. Ammoniti: 13’ Gaudio (Cs), 50’ Collocolo (Cs), 69’ Di Somma (Cs), 80’ Guadagno (FA), 89’ Canonaco (Cs). Espulsi: 93’ Gaudio (Cs), 94’ Imbriola (FA).  Angoli 5-2 per il Cosenza. Recuperi 1’ pt, 5’ st.

Related posts