Cosenza CalcioIn evidenza home

Convenzione stadio Marulla, ecco l'atto firmato dal Cosenza e dal Comune

In esclusiva il documento firmato dal Cosenza e dal Comune sulla convenzione di utilizzo dello stadio Marulla. Questi gli obblighi dei rossoblù.

Lo scorso 30 maggio, a margine di una paio di settimane trascorse tra ripetuti botta e risposta tra Palazzo dei Bruzi e Cosenza calcio, entrambi firmarono la convenzione per lo stadio Marulla. L’accordo fu siglato dal dirigente del Settore Infrastrutture Francesco Converso e, per il Cosenza, dall’avvocato Roberta Anania. Il tutto alla presenza dell’Assessore allo sport Carmine Vizza, del responsabile della sicurezza del Cosenza Luca Giordano e del direttore amministrativo rossoblù, Daniel Inderst.

Durata annuale, ma non valida in caso di nuovo stadio

Grazie alla Convenzione per lo stadio Marulla, il Cosenza avrà l’uso esclusivo per un anno dell’impianto e delle zone adiacenti. La stessa sarà rinnovabile ogni dodici mesi previa conferma scritta da entrambe le parti. Resterà in vigore fino alle procedure per la realizzazione del nuovo San Vito-Marulla e non oltre la durata di nove anni. A prescindere, non potrà essere estesa al nuovo impianto.

Al Cosenza quasi tutta la zona stadio

Il Cosenza, dietro il corrispettivo di 50mila euro pagabile in 4 rate trimestrali da 12.500 euro, godrà dell’utilizzo della struttura e di tutta una serie di aree. La convezione per lo stadio Marulla, infatti, porta in dote a Guarascio (tra le altre cose) gli spazi esterni antistanti, l’antistadio, i locali tecnologici, la sala stampa, le tribune con annessi bar e i parcheggi. Non manca, però, menzione alla gestione e alla pulizia delle strade comunali di prefiltraggio nei giorni strettamente connessi con gli eventi sportivi. Il club, ad ogni modo, riconosce che il tutto è di proprietà di Palazzo dei Bruzi. (Antonio Clausi)

La convezione per lo stadio Marulla in esclusiva

Mostra altro

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina