lunedì,Luglio 22 2024

Narcotraffico nella Valle dell’Esaro, 52 a processo: la situazione

Il gup di Catanzaro ha rinviato a giudizio 52 imputati, coinvolti nell'inchiesta sul presunto narcotraffico nella Valle dell'Esaro.

Narcotraffico nella Valle dell’Esaro, 52 a processo: la situazione

Il gup distrettuale di Catanzaro, Alfredo Ferraro ha rinviato a giudizio 52 imputati, rimasti coinvolti nell’inchiesta della Dda di Catanzaro sul presunto narcotraffico nella Valle dell’Esaro. Secondo l’ufficio inquirente antimafia, coordinato dal procuratore capo Nicola Gratteri, l’epicentro del traffico di droga sarebbe Roggiano Gravina, dove Antonio e Roberto Presta avrebbero diretto le operazioni. (LEGGI QUI)

La procura antimafia di Catanzaro aveva chiesto il processo per tutte le posizioni. Istanza accolta dal gup Ferraro nonostante le discussioni difensive che avevano messo in risalto le lacune investigative. Soltanto un imputato ha scelto il rito abbreviato. Si tratta di Massimiliano Mungo, per il quale il Riesame di Catanzaro, a distanza di una settimana dal blitz della Squadra Mobile di Cosenza, aveva fatto cadere le accuse di favoreggiamento. Il processo ordinario inizierà il prossimo 7 gennaio 2021.

Articoli correlati