GiudiziariaIn evidenza home

Narcotraffico nella Valle dell’Esaro, ecco le richieste di rinvio a giudizio

La Dda di Catanzaro ha richiesto il rinvio a giudizio nei confronti di 53 persone, coinvolte nell'operazione "Valle dell'Esaro".

Inizierà il prossimo 21 settembre l’udienza preliminare del processo “Valle dell’Esaro”. E’ l’inchiesta della Dda di Catanzaro contro la presunta associazione dedita al narcotraffico, che avrebbe sede a Roggiano Gravina, uno dei comuni dell’Esaro, in provincia di Cosenza. Le indagini sono state condotte dalla Squadra Mobile di Cosenza. Il pm Alessandro Riello ha coordinato le indagini, chiedendo al gup del tribunale di Catanzaro, Alfredo Ferraro di rinviare a giudizio 53 persone. L’udienza si svolgerà presso l’aula bunker del tribunale di Catanzaro. (LEGGI QUI L’APPROFONDIMENTO)

A capo della presunta associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, ci sarebbero Antonio e Roberto Presta. Il primo è ritenuto il promotore e organizzato, nonché deputato a ripartire i proventi illeciti tra i sodali, il secondo invece si sarebbe occupato della custodia e della consegna delle sostanze stupefacenti. Entrambi si trovano in carcere.

Gli imputati del processo “Valle dell’Esaro”

L’8 luglio scorso il pm antimafia Alessandro Riello ha emesso la richiesta di rinvio a giudizio, firmata anche dal procuratore aggiunto di Catanzaro, Vincenzo Capomolla e dal procuratore capo Nicola Gratteri. La Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro punta a portare a processo le seguenti persone:

  • Armando Antonucci (attualmente in carcere)
  • Lorenzo Arciuolo (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Alessandro Avenoso (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Domenico Caputo (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Domenico Cesare Cardamone (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Augusto Cardamone (indagato a piede libero)
  • Sergio Cassiano (attualmente in carcere)
  • Francesco Ciliberti (attualmente in carcere)
  • Rocco D’Agostino (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Damiano Diodati (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Cristian Ferraro (attualmente in carcere)
  • Giampaolo Ferraro (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Giuseppe Ferraro (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Michele Fusaro (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Roberto Eugenio Gallo (indagato a piede libero)
  • Cristian Garita (indagato a piede libero)
  • Giovanni Garofalo (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Fabio Giannelli (attualmente agli arresti domiciliari
  • Antonio Giannetta (attualmente in carcere)
  • Luigi Gioiello (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Remo Graziadio (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Erik Grillo (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Francesco Iantorno classe 1978 (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Francesco Iantorno classe 1984 (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Roberto Iantorno (attualmente in carcere)
  • Francesco Lamanna (indagato a piede libero)
  • Raffaele Lanza (indagato a piede libero)
  • Gianfranco Mariotta (indagato a piede libero)
  • Mauro Marsico (attualmente in carcere)
  • Attilio Martorelli (attualmente in carcere)
  • Salvatore Miraglia (indagato a piede libero)
  • Saverio Morelli (indagato a piede libero)
  • Massimiliano Mungo (indagato a piede libero)
  • Antonio Orsini (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Massimo Orsini (attualmente in carcere)
  • Filippo Orsino (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Antonio Pacifico (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Giuseppe Palermo (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Mario Palermo (attualmente in carcere)
  • Marco Patitucci (attualmente in carcere)
  • Giovanni Domenico Petta (indagato a piede libero)
  • Antonio Domenico Postorivo (indagato a piede libero)
  • Antonio Presta (attualmente in carcere)
  • Giuseppe Presta (attualmente in carcere)
  • Roberto Presta (attualmente in carcere)
  • Sonia Presta (indagata a piede libero)
  • Giovanni Sangineto (attualmente in carcere)
  • Vincenzo Santamaria (attualmente agli arresti domiciliari)
  • Alessandro Scalise (indagato a piede libero)
  • Costantino Scorza (indagato a piede libero)
  • Mario Sollazzo (attualmente in carcere)
  • Raffaele Sollazzo (attualmente sottoposto all’obbligo di dimora)
  • Sandro Vomero (attualmente sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria)

Il collegio difensivo, infine, è composto dagli avvocati Lucio Esbardo, Carlo Esbardo, Luigi Caravelli, Luca Acciardi, Marcello Manna, Giovanni Favasuli, Angelo Pugliese, Luca Donadio, Ernesto Bello, Aurelio Sicilia, Franco Locco, Antonio Ludovico, Domenico Brindisi, Angela Carnovale, Franco Angiolino, Roberto Romei, Michele Borrello, Paolo Pisani, Michele Donadio, Ferruccio Mariani, Salvatore Pignataro, Francesco Chiaia, Gilda Toscano, Fanny Carmela Malomo, Alessandro Diddi, Francesco Gambardella, Antonio Sanvito, Ettore Zagarese, Giuseppe Bruno, Pino Perri, Roberto Ameruso ed Enzo Belvedere.

Tags
Mostra altro

Antonio Alizzi

Giornalista professionista dal 13 giugno del 2012. Dal 2002 al 2006 ho lavorato con "La Provincia Cosentina", curando le pagine del calcio dilettantistico. Nel 2006 passo al quotidiano regionale "Calabria Ora", successivamente "L'Ora della Calabria", in servizio presso la redazione sportiva. Mi sono occupato del Cosenza calcio e delle notizie di calciomercato. Nel 2014, inizio l'avventura professionale con il quotidiano nazionale "Cronache del Garantista", scrivendo di cronaca giudiziaria. Ora collaboro con Cosenza Channel e due riviste nazionali.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina