domenica,Gennaio 23 2022

Ricorso Cosenza, la Corte d’Appello dichiara inammissibili le tesi del club

A mezzogiorno di oggi, in via telematica, è stato discusso il ricorso presentato dal Cosenza. La Corte d’Appello della Figc ha preso atto delle motivazioni dell’avvocato Di Cintio e delle contro-deduzioni presentate dalla Salernitana. I granata erano rappresentati dall’avvocato Gentile, legale tra le altre cose anche di Claudio Lotito. Il dispositivo sul ricorso Cosenza Il

Ricorso Cosenza, la Corte d’Appello dichiara inammissibili le tesi del club

A mezzogiorno di oggi, in via telematica, è stato discusso il ricorso presentato dal Cosenza. La Corte d’Appello della Figc ha preso atto delle motivazioni dell’avvocato Di Cintio e delle contro-deduzioni presentate dalla Salernitana. I granata erano rappresentati dall’avvocato Gentile, legale tra le altre cose anche di Claudio Lotito.

Il dispositivo sul ricorso Cosenza

Il sito della Figc alle 17.30 ha pubblicato la sentenza, senza le motivazioni che verranno fornite in seguito. Le firme del documento sono del relatore Piero Tartaglia e del presidente Piero Sandulli. La Corte era completata anche da uno dei componenti della stessa (Daniele Cantini) e da un rappresentante dell’AIA (Carlo Bravi). «La Corte riunita in camera di consiglio, non accoglie l’istanza di riunione – si legge – Non ammette inoltre le istanze istruttorie formulate e nel merito dichiara inammissibile il ricorso Cosenza». Guarascio ora deve decidere se impugnare il tutto al Coni al Collegio di Garanzia. Oltre a questo, non accolti neppure i reclami relativi alla sanzione di 5mila euro e alla squalifica di Ba.