giovedì,Dicembre 2 2021

Petre verso il ritorno in Romania: c’è l’UTA Arad sul calciatore del Cosenza

Il Cosenza sta lavorando anche in uscita. Stefano Trinchera, a Milano per gli ultimi giorni di trattative, ha preso contatti con l’agente di Adrian Petre (’98). Si deve raggiungere un’intesa per il trasferimento del ragazzo ed oggi in un incontro meneghino sono stati fatti passi in avanti. La destinazione sarà con ogni probabilità la Romania.

Petre verso il ritorno in Romania: c’è l’UTA Arad sul calciatore del Cosenza

Il Cosenza sta lavorando anche in uscita. Stefano Trinchera, a Milano per gli ultimi giorni di trattative, ha preso contatti con l’agente di Adrian Petre (’98). Si deve raggiungere un’intesa per il trasferimento del ragazzo ed oggi in un incontro meneghino sono stati fatti passi in avanti. La destinazione sarà con ogni probabilità la Romania. Sull’attaccante che ha ereditato la maglia numero 9 da Raul Asencio, infatti, è forte l’interesse dell’UTA Arad. E’ una società che milita nella Liga I, il corrispettivo della Serie A nelle gerarchie calcistiche locali. Per la punta si tratterebbe di un ritorno alle origini. L’UTA Arad è il club che lo ha formato nei suoi primi anni da calciatore, cedendolo poi all’Esbjerg in Danimarca, dov’è esploso prima di passare alla FCSB, erede spirituale della Steaua Bucuresti. Da lì l’arrivo a Cosenza.

Petre, esperienza incompiuta

Arrivato nelle ultime settimane della sessione estiva di calciomercato, Adrian Petre sarebbe dovuto essere il centravanti titolare della formazione di Occhiuzzi. Partito in effetti dal 1′ nella sfida interna col Cittadella, la prima nella quale era a disposizione del tecnico cetrarese, non è però mai riuscito a convincere, venendo relegato spesso in panchina in favore di Gliozzi o dell’attacco ultraleggero. La sfortunata parentesi silana del giocatore si concluderà così con sole 7 apparizioni in Serie B e nessun gol, oltre al rimpianto per quel palo sfiorato nella partita contro la Reggiana.