Cosenza Calciocscalcio1

Cosenza Calcio, il bilancio al 31/12 chiude in perdita

Approvata una perdita d'esercizio pari a 2.991.834 euro relativa al secondo semestre della stagione 2019/2020 e al primo semestre della stagione 2020/2021.

Il bilancio del Cosenza Calcio relativo al 31 dicembre 2020 si è chiuso con una perdita di 2.991.834 euro. Il dato sarebbe stato anche più pesante se la società non si fosse avvalsa della facoltà – concessa dalla legislazione speciale Covid-19 – di non iscrivere il dato relativo agli ammortamenti. La perdita è riferibile alla seconda parte della stagione sportiva 2019-2020 e alla prima parte di quella 2020-2021. Sono i mesi in cui le società sportive e le aziende italiane hanno affrontato l’emergenza Covid-19 nella parte più critica. Anzi, nell’informativa del club si legge chiaramente che «la diffusione della pandemia Covid-19 ha avuto ripercussioni importanti sulla gestione della società, in particolare per quanto riguarda la regolare operatività e i flussi finanziari. La società ha controllato attentamente i flussi di liquidità e l’andamento dei ricavi per poter intervenire prontamente con correttivi, al fine di avere a disposizione le risorse minime per poter adempiere alle obbligazioni in essere e future».

I debiti

Dalla tabella relativa ai debiti del Cosenza calcio a bilancio, si evince come diminuiscano quelli verso i fornitori, ma aumentino quelli tributari, quantificati in 2.354.164, dei quali 1.678.057,00 dovuti entro l’esercizio 2021 (escludendo successive rateizzazioni). 609.332 euro sono, invece, dovuti alla gestione Inps ex-Enpals, Inps lavoratori dipendenti, Inail e al Contributo indennità fine carriera. A proposito degli “Altri debiti” la società comunica di aver concluso un’operazione di cessione crediti con Banca Sistema Spa.

Bilancio Cosenza Calcio:i crediti

I crediti iscritti a bilancio ammontano a 3.001.000 euro, interamente esigibili entro l’esercizio successivo. Ben 2.253.623 euro risultano per fatture ancora da emettere nei confronti di Lega BKT, verso gli sponsor e nei confronti del Comune di Cosenza per i lavori effettuati al “Marulla”, a tal proposito, nella nota integrativa la società comunica di aver iscritto a bilancio “proventi straordinari” pari a 643.249,00 euro riferibili a lavori eseguiti presso l’impianto in concessione. I crediti vantati nei confronti della controllante ammontano a 343.305

Il valore della produzione

Il valore della produzione è sceso da 11.417.147 euro a 9.371.734: ciò significa che i ricavi del Cosenza sono sensibilmente diminuiti rispetto all’esercizio precedente. Su questo hanno influito le perdite del botteghino (950mila euro in meno) e la mancata campagna abbonamenti (307mila). I Contributi in conto esercizio, pari ad 4.669.077 euro, si riferiscono ai contributi federali a titolo di Mutualità (Legge Melandri) erogati nel corso della stagione sportiva dalla Lega BKT. I Proventi da cessione diritti televisivi, pari ad 1.201.173 euro, si riferiscono alle quote di cessione diritti TV (DAZN) che la Lega BKT trasferisce alle singole società. I Proventi pubblicitari, pari ad Euro 1.197.561, si riferiscono ai ricavi relativi alla cartellonistica pubblicitaria all’interno dello stadio ed agli sponsor di maglia. 

I costi del personale

Rispetto all’esercizio precedente, la spesa è rimasta pressoché inalterata così come i conseguenti oneri sociali e i trattamenti di fine rapporto e fine carriera. Sono ridotti gli altri costi legati al personale. 

Oneri diversi di gestione

Nella tabella relativa agli oneri diversi di gestione sono previste le spese per l’organizzazione delle gare, le tasse per le iscrizioni, i costi per l’acquisizione in prestito dei calciatori, le minusvalenze, gli alti oneri da gestione calciatori e gli altri oneri diversi di gestione. Relativamente a questi ultimi, il Cosenza segnala che 1.444.321 euro sono da ricondursi a costi addebitati da Lega BKT e quindi transitati dal conto “campionato” appositamente dedicato.

Il Cosenza Calcio lo scorso 25 giugno (con Guarascio collegato in audio conferenza e i dirigenti Anania e Inderst invece presenti fisicamente) ha deciso di approvare il Bilancio, la Nota Integrativa e la Relazione sulla Gestione relativi all’esercizio chiuso al 31/12/2020, così come predisposto dal Consiglio di Amministrazione. Si è avvalso, inoltre, della facoltà, prevista dalla legislazione speciale Covid-19, di rinviare la copertura della perdita entro il quinto esercizio successivo. 

Antonio Clausi

Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 2010 ha lavorato fin dal 2007 presso le redazioni de “La Provincia Cosentina”, di “Calabria Ora”, di “Cronache del Garantista” di cui coordinava i servizi per la Calabria, e del “Quotidiano del Sud”. Dal 2008, inoltre, collabora attivamente con CosenzaChannel.it. Spesso ospite di talk-show televisivi e radiofonici, ha come hobby i 33 giri e la musica.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina