domenica,Gennaio 23 2022

Variante Omicron, negativi i due cosentini a contatto con il dipendente Eni

Il laboratorio dell'ospedale di Cosenza ha reso noto i risultati del tampone molecolare effettuato sui soggetti finiti nelle scorse ore in isolamento

Variante Omicron, negativi i due cosentini a contatto con il dipendente Eni

Buone notizie dal tampone effettuato dall’Asp di Cosenza su due persone residenti nell’area urbana di Corigliano-Rossano, una delle quali entrata in contatto nei giorni scorsi con l’ingegnere dell’Eni risultato positivo alla variante Omicron del Covid-19. Il risultato del test ha dato esito negativo. Nel giro di poche ore l’Azienda Sanitaria ha così completato il tracciamento e comunicato gli esiti al Ministero della Salute.

Leggi anche ⬇️

Aumento delle prime dosi

Intanto sale anche il numero di prime dosi: nel fine settimana si è registrato un leggero incremento delle somministrazioni probabilmente indotto sia dalla scelta del Governo di aumentare le restrizioni nei confronti delle persone non immunizzate, sia dall’aumento dei casi di questa quarta ondata anche nel territorio della provincia bruzia, con aumento della pressione sui reparti ospedalieri.

Più posti letto in provincia

Raddoppiata la disponibilità di posti letto al Giannettasio di Rossano ed anche il presidio di Acri è in preallarme. Qui, se la situazione dovesse precipitare, potrebbero tornare in funzione almeno 16 postazioni già utilizzate nella fase più critica dell’inverno scorso. Infine, con grande sforzo e sacrificio, in caso di emergenza l’Asp potrà arrivare fino a 75 posti complessivi, riconvertendo a polo Covid anche il nosocomio di Cetraro, sottraendo però risorse preziose ad altri reparti e specialità.

Articoli correlati