venerdì,Dicembre 9 2022

Danilo Rea incanta Cosenza (e resta incantato): «Questo centro storico mi fa sentire ispirato» | VIDEO

Il pianista si è esibito in una performance senza spartito davanti al Duomo per le celebrazioni del giubileo: «Mi lascio trascinare dall'atmosfera»

Danilo Rea incanta Cosenza (e resta incantato): «Questo centro storico mi fa sentire ispirato» | VIDEO

La lunga suite articolata in diversi generi musicali e l’improvvisazione nel riprodurre al pianoforte brani noti al grande pubblico, in parte tratti da opere liriche e cinematografiche, in parte repertorio di affermati cantautori italiani, sono la cifra del concerto offerto da Danilo Rea davanti al Duomo di Cosenza nell’ambito degli appuntamenti organizzati per il giubileo della Cattedrale, nell’ottocentenario dalla consacrazione.

Senza spartito la performance dell’artista, tra i più apprezzati del panorama musicale, vicino alla celebrazione dei cinquant’anni di carriera sempre ad altissimi livelli che lo hanno condotto ad affermarsi nel jazz al pari dei maggiori solisti statunitensi, e nel pop con collaborazioni al fianco dei massimi interpreti della canzone come Mina, Domenico Modugno, Renato Zero, Gianni Morandi, Adriano Celentano.

Al chiaro di luna, ha regalato una serata emozionante, affascinato dal contesto storico-culturale che ne ha arricchito l’esibizione: «Questo centro storico è un valore aggiunto – ha dichiarato il pianista al nostro network – Penso sia meraviglioso, da tutelare e valorizzare. Crea in me delle suggestioni ispiratrici. Mi lascio trascinare dall’atmosfera eseguendo non tanto miei brani ma soprattutto quelli di altri autori, perché la musica è una grande unica melodia con così tante composizioni in tutto il mondo che meritano di essere conosciute dal pubblico».

Ecco l’intervista