venerdì,Giugno 14 2024

Cosenza, indagato un poliziotto per la morte del 16enne nell’incidente di sabato

Si tratta dell’agente alla guida dell’auto istituzionale in uso alla polizia di Stato. Nel frattempo il nuovo Questore sarà Giuseppe Cannizzaro in arrivo da Prato

Cosenza, indagato un poliziotto per la morte del 16enne nell’incidente di sabato

di Salvatore Bruno e Marco Cribari

È indagato per il reato di omicidio stradale l’agente alla guida dell’auto istituzionale in uso alla polizia di Stato, G. M., che sabato scorso è rimasta coinvolta in un incidente stradale nel quale ha perso la vita il giovane Antonio Ruperti.

Il ragazzo, 16 anni, era a bordo di una motocicletta di grossa cilindrata. In seguito allo scontro con il veicolo della questura è stato sbalzato dalla sella andando ad impattare violentemente contro il muro di una palazzina adiacente al luogo dello scontro. La Procura di Cosenza ha aperto un fascicolo. Domani sarà effettuata l’autopsia. I familiari del giovane intanto, accompagnati dall’avvocato Mario Scarpelli, si sono recati dai carabinieri per sporgere denuncia nella convinzione che il drammatico episodio, verificatosi all’incrocio tra Via Benito Falvo e Via Martorelli, nel rione di Torre Alta, non sia da ricondurre soltanto al mancato rispetto di una precedenza.

I militari hanno provveduto al sequestro della cartella clinica della vittima mentre sono state acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona. Non è escluso che almeno uno degli occhi elettronici in funzione possa aver catturato elementi utili alla ricostruzione della dinamica dell’impatto. Intanto il questore Michele Maria Spina ha diffuso un messaggio di cordoglio, dicendosi profondamente addolorato per l’accaduto e manifestando ai congiunti del giovane la propria vicinanza e quella di tutte le poliziotte e i poliziotti, madri e padri di famiglia. Spina tra l’altro, sta per chiudere la sua esperienza in riva al Crati. Al suo posto, dal primo ottobre, si insedierà in arrivo dalla questura di Prato, Giuseppe Cannizzaro.  

Articoli correlati