martedì,Giugno 18 2024

Sempre più caro ricaricare le auto elettriche in Italia. Gli automobilisti protestano

Federcarrozzieri: «Da settimane riceviamo le proteste degli automobilisti che denunciano come i costi delle ricariche per le auto elettriche siano sempre più alti in Italia»

Sempre più caro ricaricare le auto elettriche in Italia. Gli automobilisti protestano

Nonostante il crollo dei prezzi dell’energia sui mercati internazionali, ricaricare le auto elettriche in Italia è sempre più costoso. La denuncia arriva da Federcarrozzieri, l’associazione delle autocarrozzerie italiane, che ha analizzato l’andamento delle tariffe nell’ultimo anno.

A seconda degli operatori che gestiscono le colonnine sul territorio, il costo al consumo della ricarica passa ad esempio “da 0,60 euro/kWh di inizio 2023 agli attuali 0,65 euro/kWh, con un aumento del +8,3%”, oppure “da 0,56 euro/kWh a 0,65 euro/kWh, con un aumento de +16%”, e addirittura “da 0,58 euro/kWh agli attuali 0,69 euro/kWh, pari ad un rincaro del +19%”, spiega Federcarrozzieri.

«Gli abbonamenti mensili e i pacchetti a consumo rincarano in modo sensibile, con alcuni operatori che hanno cancellato del tutto le offerte più convenienti per gli automobilisti» determinando rincari che in alcuni casi raggiungono, secondo l’associazione, quota +69,4% rispetto al 2023. «Da settimane riceviamo le proteste degli automobilisti che denunciano come i costi delle ricariche per le auto elettriche siano sempre più alti in Italia – afferma i presidente Davide Galli – Rincari che appaiono del tutto ingiustificati se si considera l’andamento delle quotazioni energetiche, e che si aggiungono agli altri aumenti che stanno interessando il settore dell’auto, dalle assicurazioni ai pezzi di ricambio».