Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tubisider F., anche Bogliasco batte Cosenza (9-6)

Tubisider F., anche Bogliasco batte Cosenza (9-6)

Il Setterosa parte bene e chiude in vantaggio il primo tempo. Poi il crollo nel secondo e nel terzo parziale che indirizzano inesorabilmente il match. Posterivo: “I soliti errori di gioventù”.
arancini con bogliascoZoe Arancini in azione durabnte il match perso contro Bogliasco (foto mannarino)

Una prima frazione di gioco chiusa in vantaggio per 3-1 dalla Città di Cosenza Tubisider, apriva le porte della speranza ad un risultato positivo, ma quello finale è stato di tutt’altra natura e la Rari Nantes Bogliasco è riuscita a prevalere per 9-6 contro la volitiva compagine di Andrea Posterivo. Peccato per quelle amnesie che hanno caratterizzato la seconda e terza frazione di gioco e che hanno permesso ad una squadra esperta come Rari Nantes Bogliasco di approfittarne, rimontando e arrivando fino ad un vantaggio di più quattro che di fatto ha chiuso le ostilità. Nella quarta ed ultima frazione di gioco la Città di Cosenza Tubisider si è ritrovata, cercando di rimontare, ma ormai era troppo tardi. “Un buon approccio alla gara da parte nostra – sottolinea l’allenatore della Città di Cosenza Tubisider, Andrea Posterivo – poi la tensione si è fatta sentire ed è venuta fuori la maggiore esperienza del Bogliasco e sono emersi i nostri soliti peccati di gioventù”. E Mercoledì è ancora campionato, con la difficile trasferta contro il Messina. (Salvatore Mannarino)

Il tabellino
Città di Cosenza Tubisider – R.N. Bogliasco 6-9
(3-1, 0-3, 1-4, 2-1)
Città di Cosenza Tubisider: Nigro, Citino (1), Gallo, De Mari, Vitaliti (1), Gil Sorli (1), Marani, Nicolai, Arancini (3), Zaffina, Motta, D’Amico, Manna. Allenatore: Andrea Posterivo.
R.N. Bogliasco: Falconi, Viacava, Rossi, Dufour (2), Trucco (1), Millo, Maggi (2), Rogondino, Boero, Rambaldi Guidasci (1), Cocchiere, Frassinetti (3), Casareto. Allenatore: Mario Sinatra.
Arbitri: Massimo Calabrò e Antonio Pascucci di Caserta.
Note: Rambaldi Guidasci(R.N. Bogliasco) fuori per limite falli; 10 falli a favore Città di Cosenza Tubisider; 8 falli a favore R.N. Bogliasco.

Related posts