Eccellenza

Morrone, senza affanni. Ok anche al ritorno in casa Caccurese (1-3)

Dopo il tennistico successo dell'andata per 6-0, la Morrone vince anche il ritorno e accede ai Quarti di Coppa Italia

La Morrone vince anche la gara di ritorno in casa della Caccurese e accede
così ai Quarti di finale della Coppa Italia dilettanti. Gli uomini di Stranges
ora se la vedranno con il Sersale che ha eliminato l’Isola Capo Rizzuto.
Dopo il 6-0 dell’andata, una doppietta di Ferraro e un acuto di Bruno
hanno fissato il punteggio sul 3-1.


TURNOVER MORRONE

Rispetto all’ultima gara di campionato, Stranges sceglie di dare spazio ad alcuni calciatori che hanno bisogno di accumulare minuti preziosi. In porta c’è Bance, mentre in difesa ai lati di Bruno e Pansera agiscono De Rose e Granata. A centrocampo spazio per Nagore in regia e per il duo Casella-Misuri nel ruolo di interni. Davanti c’è il bomber Ferraro, che salterà la trasferta di Scalea per squalifica, con Nicoletti e Gueye.


FERRARO, POI BRUNO A SEGNO

La Morrone passa quasi subito in vantaggio grazie ad un destro di Ferraro. Il centravanti dei granata riceve palla da Gueye, si gira e dal limite dell’area buca Campagna. Il vantaggio spinge i padroni di casa ad essere più dinamici e i giallorossi riescono a trovare il pareggio su azione di calcio piazzato. Da un corner ben calibrato è Diallo ad imporsi e a gonfiare la rete per il momentaneo pareggio. Il match viaggia per pochi minuti sui binari della parità, perché al 25’ Bruno svetta più alto di tutti e capitalizza al massimo una punizione di Granata. Preciso come al solito il traversone del capitano.


GIRANDOLA DEI CAMBI

Nella ripresa Misuri imbecca Ferraro con un’intelligente verticalizzazione e la palla finisce nuovamente alle spalle del pipelet di casa. Nemmeno gli ingressi di Leta, Colosimo, Prifti e Cissè, oltre al portiere Prezioso, schiodano più il punteggio dal 3-1. Eppure le occasioni non sono mancate, come ad esempio quelle capitate al giovanissimo De Rose. Il classe 2003 ha prima colto il palo, poi si è visto negare la gloria personale da Campagna. Campagna che è stato ancora più bravo a dire di no a Cissè quando sulla partita scorrevano i titoli di coda.

IL TABELLINO

CACCURESE (4-3-3): Campagna; Piperissa, Toure, Mercurio, Lacaria;
Leonetti, Frijio, De Luca; Lescano (12’ st Berardi), Diallo, Teme. A disp.:
Scaramuzza I, Iuliano, Renzo, Caseiro, Scaramuzza II, Frontera. All.:
Caligiuri
MORRONE (4-3-3): Bance (1’ st Prezioso); De Rose, Bruno, Pansera,
Granata; Casella (13’ st Leta), Nagore (8’ st Colosimo), Misuri; Nicoletti
(4’ st Prifti), Ferraro, Gueye (17’ st Cissè). A disp.: D’Acri, Aiello,
Novello, Barbieri. All.: Stranges
ARBITRO: Russo di Crotone
MARCATORI: 14’ pt Ferraro (M), 22’ pt Diallo (C), 25’ pt Bruno (M),
15’ st Ferraro (M)
NOTE: Spettatori circa 100. Ammoniti: Mercurio (C), Diallo (C). Angoli:
6-2 per la Morrone. Recupero: 0’ pt – 3’ st

Mostra altro

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina