domenica,Maggio 22 2022

Gori, Galabinov e Mulattieri: la Calabria fa gol. Chi incide di più?

width="640" height="360" class="lac-video-embed" scrolling="no" frameborder="0" allowfullscreen="allowfullscreen"> I centravanti di Crotone, Reggina e Cosenza stanno letteralmente prendendo a pallonate le porte avversarie. Come testimoniano i gol realizzati, si sono caricati sulle spalle le proprie squadre e stanno trascinando le compagini calabresi. Giocatori differenti, due dei quali destinati alla Serie A. Un terzo, invece, fa pesare la

Gori, Galabinov e Mulattieri: la Calabria fa gol. Chi incide di più?

I centravanti di Crotone, Reggina e Cosenza stanno letteralmente prendendo a pallonate le porte avversarie. Come testimoniano i gol realizzati, si sono caricati sulle spalle le proprie squadre e stanno trascinando le compagini calabresi. Giocatori differenti, due dei quali destinati alla Serie A. Un terzo, invece, fa pesare la sua esperienza nelle aree di rigore. Gori, Mulattieri e Galabinov, per farla breve hanno un peso specifico maggiore rispetto ai compagni.

Talento in campo e al pianoforte

Il capocannoniere del campionato è esploso in Olanda e a Crotone sta continuando a crescere. In estate ha detto di no al Feyenord e la decisione gli sta dando ragione. Ha la stessa confidenza con il gol di come ce l’ha con il pianoforte. In Nazionale, infatti, ha deliziato i compagni sulle note di “Divenire” dell’immenso Ludovico Einaudi. Il suo divenire, la sua trasformazione, è quasi completa: Crotone e Inter si sfregano le mani. Rispetto a Gori e Galabinov, Mulattieri è più seconda punta.

Galabinov e Gori a caccia di Mulattieri

Galabinov e Gori hanno realizzato quattro centri a testa, due in meno di Mulattieri. Quando segnano, però, arrivano punti pesanti. Al bulgaro è stato chiesto di prendere per mano gli amaranto e condurli ai playoff. Sta eseguendo gli ordini senza proferire parola. Apre bocca solo per esultare con i fan dello Stretto che stanno seguendo in massa gli uomini di Aglietti. Gori, invece, sogna di tornare a Firenze da protagonista. Punta la doppia cifra ed è quasi a metà strada dopo appena otto giornate di campionato. Ha un sinistro al fulmicotone, scaglia sassate verso i portieri avversari che per neutralizzarlo devono fare gli straordinari. Si sta liberando un posto al Franchi, Vlahovic parte. Gabriele arriva?