giovedì,Dicembre 1 2022

Cosenza, PrimaFila compie vent’anni e festeggia con un cartellone pieno di spettacoli

Dal 27 novembre al 26 dicembre saranno 12 gli appuntamenti di PrimaFila 2022 in tre importanti centri del cosentino: Rende, Castrovillari e Mormanno

Cosenza, PrimaFila compie vent’anni e festeggia con un cartellone pieno di spettacoli

Un mese di programmazione, 12 spettacoli in cartellone oltre 30 artisti coinvolti, 3 comuni diversi, oltre a progetti speciali per le scuole tra musica e teatro, grandi classici e comicità. Si presenta così la XX edizione del Festival PrimaFila ideato e diretto dall’Associazione culturale Novecento che quest’anno compie un importante compleanno, un traguardo a cui da ulteriore prestigio il riconoscimento, per la prima volta, del Ministero della Cultura.

Dal 27 novembre al 26 dicembre saranno 12 gli appuntamenti di PrimaFila 2022 in tre importanti centri del cosentino: Rende, Castrovillari e Mormanno.

«In questi venti lunghissimi anni nemmeno la pandemia ci ha fermati, perché ha vinto la voglia di spingerci oltre e andare avanti – commenta la presidente dell’Associazione Culturale Novecento Luisa Giannotti –. Abbiamo ideato un cartellone eterogeneo che spazia dalla prosa alla musica, dalla comicità al teatro ragazzi e, per i più piccolini, vedremo in scena una delle più celebri fiabe. L’idea è di coinvolgere sempre di più il territorio, per questo saremo in diverse location: dal nostro amato Teatro Sybaris di Castrovillari, al Cinema-Teatro Garden di Rende fino al Cine-teatro comunale di Mormanno. Ci ritroveremo di nuovo a teatro per emozionarci, divertirci, commuoverci, con storie che si muovono tra passato, presente e futuro».

In programma grandi volti della comicità italiana come Giobbe Covatta, Antonello Costa, Corinne Clery, gli Arteteca e I Ditelo Voi, ma anche grande attenzione verso il pubblico giovane con un progetto ideato per le scuole medie di secondo grado e pensato per avvicinare gli adolescenti a grandi classici come i Promessi Sposi sotto una prospettiva e una rilettura diversa e originale, oltre allo spazio dedicato ai piccoli spettatori con spettacoli di teatro ragazzi.

«Realizzare la XX edizione è per un traguardo per noi fondamentale che viene premiato dal riconoscimento dal Ministero della Cultura come progetto di grande valenza culturale – commenta Benedetto Castriota, direttore artistico del Festival –.  Un’edizione realizzata pensando non solo ad un pubblico eterogeneo, ma con lo sguardo rivolto a più territori, per allargare l’offerta ad altri centri come Mormanno. Spettacoli che vedranno protagonisti volti noti della comicità italiana, grande attenzione verso il pubblico più giovane, ma anche verso artisti e compagnie calabresi che hanno dimostrato negli anni grande valore artistico in Italia e all’estero come Scena Verticale».

Articoli correlati