Tutte 728×90
Tutte 728×90

Acsi: Marca primo squillo. Bene Prestige ed Rlb.

Acsi: Marca primo squillo. Bene Prestige ed Rlb.

 L’undici di Marigliano all’esordio batte di misura la Diamet. Politano, due reti su due gare. Il portiere Barone mette fine alla diatriba tra Vizi&Delizie e Rlb.

baronerlb.jpgC’era attesa per vedere all’opera la rinnovata Marca, che alla prima stagionale contro la Diamet, ha raccolto i primi tre punti del suo campionato grazie alla rete di uno dei nuovi innesti. Mister Marigliano  schiera una squadra solida e imbottita di giocatori rapidi e talentuosi. In campo i nuovi acquisti Zunico, Pierluigi e Pierfrancesco Marano, Nervino, Tartaro e Mignolo. Proprio quest’ultimo su assist di un altro dei nuovi, Roberto Riconosciuto, ha siglato la prima rete stagionale che vale tre punti in un match comunque difficile, in cui la Marca aveva già sfiorato la rete con Gigi Marulla, fermato solo dalla traversa in occasione di un calcio di punizione dal limite.  Se la Marca vince e convince, la Prestige non è da meno e alla seconda uscita conquista altri tre punti pesanti dominando una gara contro un’avversario ostico. Mister Rossi deve fare a meno di capitan Marino ma ritrova Blasi in porta ed un Pulicicchio che a pochi secondi dall’inizio del match pesca un jolly dalla lunga distanza fulminando Garofalo con una conclusione da applausi. La partita si mette in discesa per la Prestige che gioca bene e ci prova con Catalano e con Rovere che colpisce il palo a portiere battuto. Nella seconda frazione la Service Credit cerca la rete del pareggio ma De Rose e compagni amministrano il risultato e chiudono il match grazie a Rovere che trasforma un penalty, regalando ai suoi il primato in classifica. La Prestige conferma di essere un collettivo ben organizzato e in grado di poter battere chiunque. Una nota di merito va a Pulicicchio, uomo ovunque in questo inizio di campionato e a Catalano che si batte in campo lottando su tutti i palloni. A fare compagnia alla ex Gabetti, prima in classifica, è la Catering Service, che conferma l’ottimo esordio della settimana scorsa superando l’Euroedil con un secco uno a zero. Alle spalle del duo di testa si colloca la Rlb, che si assesta a quota quattro grazie alla vittoria contro la Mistral. Radiofonici in campo con i rientranti Barone e Boi, l’ex Radiologia invece ritrova il bomber Giulio Paciola.. Le reti del due a zero finale portano le firme di D’Elia che supera Filice, bravo a deviare il tiro ma non a trattenerlo e Mirabelli, che con freddezza trasforma il penalty che vale tre punti e secondo posto in classifica alle spalle di Prestigi e Catering Service. Da segnalare l’ottima prestazione di Barone, che con una partita da sette in pagella chiude la diatriba fra Rlb e Vizi e Delizie. Il portiere avendo giocato la prima partita con Funari e compagni, resta di diritto nella rosa dei radiofonici. A fare compagnia alla Rlb a quattro punti in graduatoria ci sono la Terrieri che supera di misura la Vizi e Delizie con una rete di Madeo e la Uni Euro Acri, che dopo il pareggio della settimana scorsa contro la Diamet, conquista i primi tre punti contro una buona Class Service. Le reti della squadra di Ras sono state messe a segno da Candido e Politano. Per la squadra di Tenuta tanto rammarico per un match giocato alla pari e per un palo colpito da Cardamone sull’uno a uno. Da segnalare la seconda rete in due partite per Politano, micidiale in area di rigore.  (Francesco Palermo – foto: Andrea Rosito)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it