Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, la notte ha portato consiglio

Cosenza, la notte ha portato consiglio

Stamattina il gm Pagliuso (“non ricoprirò più questo ruolo”) ha tenuto una conferenza stampa. “Rimango sulle mie posizioni, ma fin quando resterò darò il massimo per questa squadra e questi due colori. Non scappo da nulla”.

pepp_pagliuso

Pagliuso, socio al 43% del Cosenza

Questa mattina Luca Pagliuso ha convocato i giornalisti per un’estemporanea conferenza stampa. Qualcuno pensava che potesse trattarsi di un mezzogiorno di fuoco, invece il general manager ha usato toni pacati ed ha approfondito il comunicato diffuso ieri. “Non intendevo lasciare a metà il discorso. Credo che un dirigente sportivo necessiti di tranquillità per operare nel migliore dei modi. Il mio lavoro è di continuo disturbato da un giornalino che, attenzione, non fa informazione ma bombarda esclusivamente il sottoscritto. Stamattina ho letto che s’invocava il diritto di cronca, che ben venga. Ma cosa  c’entra la mia famiglia con tutto questo? Cosa c’entra massacrare i miei cari per colpire me? A che gioco stiamo giocando quando si invade la mia sfera personale e si fa violenza? Se viene attaccato Luca Pagliuso, il sottoscritto sa come difendersi, ma non voglio che si tocchino più le persone che mi stanno accanto. Mi tutelerò in ogni modo, anche nelle sedi opportune. Purtroppo, operare in questo clima non è bello, specialmente se il proprietario del giornalino in questione è un socio del Cosenza. Più volte De Rose mi ha fornito garanzie che si sarebbe fatta un’informazione più equilibrata. Poi dice di non essere l’editore e di non influenzare i contenuti. Sarà anche così e posso pure chiedergli scusa, ma c’è da credergli? Mia moglie, legale del gruppo De Caro, tempo fa ha chiesto al presidente di Confindustria la cortesia di intercedere col direttore del giornalino. Anche in quel caso arrivarono rassicurazioni in presa diretta”. Pagliuso successivamente passa al discorso legato alle quote in suo possesso. “Se devo cederle gratis, può farlo anche il presidente di Confindustria dato che valgono zero. Sono stato tacciato di voler scappare dal mio 43%: non lo farò mai. Conosco le regole e risponderò agli oneri che richiede il mio pacchetto azionario. Lo farò perché amo il Cosenza e i suoi tifosi a prescindere da tutto. Si è detto che non disponga delle risorse economiche necessarie per detenere quella percentuale, ma allora vuol dire che sto facendo degli sforzi! Sono tutte polemiche sterili che possono essere smontate in un attimo. Non dimentichiamoci, infine, di chi dice che abbia appesantito le casse della società. Abbiamo stipulato contratti annuali con Castagnini, ex direttore della Juventus, con Stringara e col team manager Urban. Come vedete nessuno ha impegnato il club a lungo termine prendendo accordi pluriennali. Inoltre, la rosa è stata ridotta di 11 giocatori. Tutti possono fare una somma algebrica e rendersi conto se restiamo nel campo dei numeri positivi o negativi”. Chiusura dedicata all’argomento tecnico. “Sono sicuro che affronteremo un campionato brillante. Lavoriamo per toglierci tante soddisfazioni. Se non ci riusciremo, durante e dopo, accetteremo qualsiasi critica. Adesso però vorremmo lavorare in maniera tranquilla” (co. ch.) 

Related posts