Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, sette reti al San Fili

Cosenza, sette reti al San Fili

Nell’amichevole disputata al San Vito i rossoblù hanno vinto per 7-1. Napoli ha mischiato le carte provando diversi accorgimenti tattici. Da segnalare uno stricione in Tribuna B in favore del responsabile dell’area tecnica “No Fiore No Calcio”

longobardi_in_partitella

Longobardi durante la partitella contro il San Fili (foto mannarino)

Il Cosenza, questo pomeriggio, ha disputato un’amichevole al San Vito contro il San Fili, squadra militante nel campionato di Prima Categoria. Mister Napoli, dopo aver fatto svolgere alla squadra il consueto riscaldamento ha schierato in campo i seguenti uomini. Franza tra i pali; Fiore, Scigliano, Parisi e Rapisarda sulla linea difensiva; Potestio, Castellano, Provenzano e Alassani in mezzo al campo; Romano dietro l’unica punta Longobardi. Il primo tempo si è concluso con il punteggio di 1-0 in favore dei ragazzi di Tommaso Napoli grazie alla rete siglata da Romano. Il tecnico siciliano nella prima frazione di gioco ha provato diversi accorgimenti tattici soffermandosi principalmente sulla posizione di Fiore che è partito da esterno basso di destra ed ha finito per giocare come esterno alto di sinistra. Nella ripresa Napoli ha cambiato tutti gli uomini schierando Della Corte; Ciano, Bruno, Marchio, Varriale; Marano, Salvino, Caputo, Biondo; Arcidiacono; Mosciaro. L’amichevole è terminata con il risultato di 7-1 in favore di Parisi e compagni . Nei secondi quarantacinque minuti sono andati a segno Mosciaro (3), Poltero (2) e Caputo (1). Il gol della bandiera per gli ospiti è stato realizzato da Molinaro. Marano, è uscito anzitempo dal campo per precauzione. L’esterno rossoblù, infatti, non è ancora al meglio della condizione a causa del problema al retto femorale ma la sua presenza con il Licata non è in dubbio. Per quanto riguarda la formazione da opporre ai siciliani ancora ci sono molti dubbi. Mister Napoli sta valutando chi inserire come esterno basso a sinistra perché la velocità di Tiscione e Ricobono potrebbe mettere in difficoltà la retroguardia rossoblù. Probabilmente la scelta potrebbe ricadere su Fiore che così darebbe di sicuro più esperienza al reparto. Il tecnico palermitano, però, nei prossimi due giorni valuterà diverse soluzioni e soltanto prima del fischio d’inizio deciderà l’undici anti-Licata. Da segnalare, infine, uno striscione che campeggiava in Tribuna B con la scritta “No Fiore No Calcio”. I tifosi rossoblù ancora una volta hanno voluto dimostrare tutto il loro attaccamento nei confronti del responsabile dell’area tecnica. (co.ch.)

Related posts