sabato,Maggio 28 2022

Cosenza, Zaffaroni si presenta. Il discorso del tecnico allo spogliatoio

Marco Zaffaroni ha diretto il suo primo allenamento. Location prestabilita è stata lo stadio Marulla. Il primo approccio con lo spogliatoio, ancora scarno di elementi che poi rappresenteranno l’ossatura della squadra è stato soft. Non ha parlato di moduli di gioco considerato che ancora tanti calciatori dovranno sbarcare a Cosenza e quasi tutti i giovani

Cosenza, Zaffaroni si presenta. Il discorso del tecnico allo spogliatoio

Marco Zaffaroni ha diretto il suo primo allenamento. Location prestabilita è stata lo stadio Marulla. Il primo approccio con lo spogliatoio, ancora scarno di elementi che poi rappresenteranno l’ossatura della squadra è stato soft. Non ha parlato di moduli di gioco considerato che ancora tanti calciatori dovranno sbarcare a Cosenza e quasi tutti i giovani partiranno per fare esperienza. Sa bene che tra meno di una settimana a Firenze si presenterà senza Gerbo e Bittante, vale a dire due dei potenziali titolari reduci dall’ultimo campionato i Serie B. Il neo tecnico ha puntato molto, invece, sull’aspetto motivazionale e comportamentale. Anzi, si può dire che sia andato all-in su questo.

Le parole di Zaffaroni ai rossoblù

Zaffaroni ha chiesto a tutti di non sbagliare negli atteggiamenti. Reputa che il rispetto verso lo staff tecnico e quello tra calciatori stessi sia alla base di ogni successo professionale nel calcio. Ecco perché ha preferito puntualizzare questo aspetto fin dal primo giorno. Un’ulteriore pretesa riguarda il rendimento: vuole che tutti vadano sempre al massimo, dando nelle sedute settimanali fino all’ultima goccia di sudore. Sono le basi del suo credo calcistico che si trasformerà, per ciò che concerne l’aspetto tecnico, in un 3-5-2 compatto e concreto. Nel frattempo ha rotto il ghiaccio, il resto verrà strada facendo.