lunedì,Gennaio 17 2022

Ieri giornata storica al Liceo Telesio di Cosenza: nasce la rete delle scuole Esabac della Calabria

Si è tenuta ieri presso il Liceo Classico ‘Telesio’ di Cosenza, nei saloni della Biblioteca ‘Rodotà’, la Conferenza di Servizio della Rete Scuole Esabac Calabria. Titolo dell’evento era: “Obiettivi e strategie didattiche educative delle Scuole Esabac Calabria”, nel corso del quale ben 12 scuole della Calabria hanno siglato l’accordo di rete.L’avvio dei lavori è stato

Ieri giornata storica al Liceo Telesio di Cosenza: nasce la rete delle scuole Esabac della Calabria

Si è tenuta ieri presso il Liceo Classico ‘Telesio’ di Cosenza, nei saloni della Biblioteca ‘Rodotà’, la Conferenza di Servizio della Rete Scuole Esabac Calabria. Titolo dell’evento era: “Obiettivi e strategie didattiche educative delle Scuole Esabac Calabria”, nel corso del quale ben 12 scuole della Calabria hanno siglato l’accordo di rete.L’avvio dei lavori è stato affidato ad Antonio Iaconianni, dirigente del Liceo ‘Telesio’ e Presidente della Rete Scuole Esabac Calabria, che ha portato anche i saluti di Concetta Gullì, Dirigente Provinciale ATP Cosenza. Sono poi intervenuti: Maria Marino, Referente Esabac USR Calabria; Veronique Bouteille, Attachée de coopération pour le français chez Ministère de l’Europe et des Affaires étrangères. Mentre le conclusioni sono state affidate a Loredana Giannicola, Coordinatrice Dirigenti Tecnici USR Calabria – Referente Regionale Licei Europei Calabria, che per motivi istituzionali si è collegata online da Catanzaro. Le 12 scuole che hanno siglato l’accordo sono: Liceo Classico Statale “Bernardino Telesio” di Cosenza (scuola capofila); LS “Lombardi-Satriani” di Petilia Policastro (KR); IIS “Mattei-Pitagora-Calvosa” di Castrovillari (CS); IIS “Guarasci-Calabretta” di Soverato (CZ); IIS “Enrico Fermi” di Catanzaro; IIS Polo Liceale di Corigliano-Rossano (CS); LS “Pitagora” di Rende (CS); IIS “L. Della Valle” di Cosenza; CN “T.Campanella” di Reggio Calabria; Ist.Mag. “T.Campanella” di Lamezia Terme (CZ); IIS “Einaudi-Alvaro” di Palmi (RC); Liceo “G.V. Gravina” Crotone.

Al termine dell’evento Antonio Iaconianni, ha dichiarato: «Questa Conferenza segna l’inizio di un percorso di rinascita post pandemico: lo scambio con altre culture, la formazione poliedrica e completa che offrono le nostre istituzioni scolastiche, anche grazie ai percorsi Esabac, rappresenta una grande opportunità per la ripartenza del nostro Paese ed anche del nostro Meridione. Vedere tanti intervenuti da ogni parte della regione, mi ha riempito di orgoglio e di speranza per il futuro. Sono certo che la Rete, della quale la nostra scuola è capofila, saprà essere portatrice delle migliori istanze tese alla crescita ed alla formazione dei nostri giovani, una formazione il più possibile cosmopolita ed aperta alla conoscenza delle altre culture e di quella francese specialmente. Promuovere la lingua francese – ha continuato il Dirigente – anche con strategie didattiche innovative rappresenta la vera sfida per una formazione ancor più completa dei nostri studenti. Mi preme ringraziare, in qualità di ‘padrone’ di casa, quanti sono intervenuti, in particolar modo l’USR Calabria nella persona di Maria Marino e Loredana Giannicola. L’ufficio scolastico regionale ha dimostrato di tenere a cuore questo straordinario percorso culturale che rappresenta un’occasione che apre ai nostri giovani prospettive di crescita e professionali di altissimo livello, nonché la nostra Rete ed infatti già nella giornata di ieri il Direttore Generale dell’ USR Calabria, dott.ssa Antonella Iunti, ha incontrato Veronique Bouteille, che coordina le attività inerenti questi percorsi per la Calabria, Campania e Sicilia. Quella di oggi è stata una data storica – ha concluso Iaconianni – che segna l’inizio di un nuovo tempo di studi e di confronti per una formazione tesa alla conoscenza sempre più approfondita della cultura e della lingua francese, in un’ottica di crescita dei nostri studenti che possa essere il più possibile completa!»