giovedì,Ottobre 6 2022

Sila, un ciclo di incontri online per riscoprire la Riserva della Biosfera Mab Unesco

L'iniziativa è propedeutica al percorso partecipativo che porterà al processo di candidatura per il rinnovo decennale del riconoscimento ottenuto nel 2014

Sila, un ciclo di incontri online per riscoprire la Riserva della Biosfera Mab Unesco

Sei incontri online su sei temi diversi, ma tutti riguardanti la Riserva della Biosfera Mab Unesco, di cui il Parco Nazionale della Sila fa parte ed è soggetto coordinatore (la cui estensione però riguarda ben 63 comuni e oltre 335mila ettari https://www.parcosila.it/it/l-area-mab/cos-e.html). Un’iniziativa che, si legge in un comunicato, «intende favorire nella comunità residente e in particolare nel tessuto sociale e imprenditoriale, la piena conoscenza delle opportunità che questo importante riconoscimento, ottenuto dalla Sila nel 2014, può apportare».

Gli incontri sono propedeutici al percorso partecipativo che porterà alla realizzazione del Piano d’azione della Riserva della Biosfera Sila e al processo di candidatura per il rinnovo decennale del riconoscimento della Sila (2024), dunque hanno anche l’obiettivo di favorire connessioni fra gli attori locali e supportarli nella generazione di progetti di sviluppo sostenibile anche attraverso esempi di successo presi da altri territori che fanno parte della rete italiana e mondiale Mab Unesco e che potrebbero essere di ispirazione.

Gli incontri sono aperti a tutti gli interessati, saranno seguibili attraverso questo link https://meet.goto.com/webinar269/webinar-mab-sila

Il calendario degli appuntamenti

  • “Turismo e attività outdoor” – mercoledi’ 21 settembre alle 15: in questo incontro si approfondiranno le opportunità, il significato e le modalità per sviluppare un’offerta di turismo sostenibile in una Riserva della Biosfera, con particolare attenzione alle attività sportive outdoor.
  • “Giovani” – martedi’ 27 settembre alle 17.30: il programma Mab Unesco ha dedicato specifiche iniziative e progetti per favorire il coinvolgimento dei giovani nella gestione delle Riserve della Biosfera stimolandoli ad essere protagonisti dello sviluppo sostenibile del loro territorio e a orientare il loro futuro professionale e personale su questi paradigmi.
  • “Scuola, formazione, università” – giovedì 29 settembre alle 15: Unesco è l’agenzia per educazione, scienza e cultura, per questo motivo nelle Riserva della Biosfera l’educazione alla sostenibilità, a ogni livello, deve essere una delle priorità a cui destinare progetti specifici avvalendosi anche delle opportunità offerte dall’Unesco stessa.
  • “Cultura materiale e immateriale” – lunedì 3 ottobre alle 15: le Riserve della Biosfera, erroneamente, vengono considerate entità che si occupano esclusivamente di ambiente e biodiversità, in realtà nella propria missione vi è anche favorire la valorizzazione e conservazione della cultura materiale e immateriale del territorio, favorendo l’aggregazione e la cooperazione tra i soggetti che se ne occupano.
  • “Associazionismo” – lunedì 10 ottobre alle 18: il terzo settore e le associazioni che operano sul territorio possono essere degli attori chiave per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile di una Riserva della Biosfera, il loro coinvolgimento e sostegno nello sviluppare progetti e coinvolgere tutta la comunità è fortemente sostenuto dal programma Mab Unesco.
  • “Forestazione, agricoltura, ruralità ” – giovedì 13 ottobre alle 16.30: verrà approfondito i concetti di forestazione e agricoltura sostenibile in relazione al valore aggiunto che una Riserva di Biosfera può dare a chi intraprendere tali percorsi, soprattutto in termini di valorizzazione e promozione dei prodotti.