venerdì,Giugno 21 2024

Amantea sarà la città più cardioprotetta della Calabria

Raccolti fondi benefici per l'acquisto di 15 defibrillatori da aggiungere a quelli presenti sul territorio comunale. Il plauso del sindaco Pellegrino

Amantea sarà la città più cardioprotetta della Calabria

Amantea diverrà la città più cardioprotetta della Calabria in percentuale alla popolazione. Un primato di assoluto rilievo che va ascritto all’impegno e alla lungimiranza dell’organizzazione di Zippa29, la socialTv che è oramai entrata a far parte del tessuto comunicativo del comune tirrenico.

L’obiettivo di partenza era quello di finanziare, attraverso la tenuta di alcuni eventi da tenersi nel periodo pasquale, l’acquisto di tre defibrillatori da aggiungere a quelli già presenti sul territorio comunale. Alla fine della maratona degli eventi, contrassegnati dallo spettacolo dei Cinghios tenutosi presso il teatro Campus Temesa “F. Tonnara” nella serata di Pasqua, gli stessi organizzatori hanno annunciato di aver raccolto, attraverso le tante adesioni pervenute, una cifra utile all’acquisto di ben 15 defibrillatori, che una volta installati porteranno Amantea ad essere una delle città più cardioprotette d’Italia.

L’intero progetto è stato sostenuto dall’amministrazione comunale e dallo stesso sindaco, Vincenzo Pellegrino, particolarmente coinvolto nel raggiungimento dell’obiettivo. «Da medico – ha commentato – voglio sottolineare la grande importanza del risultato raggiunto, che consentirà, nel malaugurato caso dovesse accadere, di strappare ad eventuali conseguenze nefaste chi viene colpito da patologie cardiache acute nel perimetro cittadino».

«Una rete efficiente e così diffusa di defibrillatori costituisce un servizio insostituibile ed efficacissimo per i residenti e per i visitatori. Voglio, per questo, ringraziare pubblicamente gli amici di Zippa29 per la meritoria e splendida iniziativa messa in campo, che aggiunge ancora più valore al loro impegno quotidiano a favore della città. Così – ha aggiunto ancora Pellegrino – come ringrazio tutti i nostri concittadini che hanno risposto alla chiama con grande e filantropica adesione, che tuttavia non meraviglia chi conosce la generosità degli amanteani e delle altre comunità del territorio. Davvero un grandissimo risultato di cui, come primo cittadino e medico, non posso che essere orgoglioso».

Articoli correlati