lunedì,Giugno 17 2024

L’INTERVISTA | Cosenza, D’Orazio: «La svolta è stata il faccia a faccia coi tifosi»

Il capitano dei rossoblù: «Indossare la fascia per me é motivo di orgoglio, per questa piazza e per questi supporter»

Featured Video Play Icon

Tommaso D’Orazio e il Cosenza Calcio, un binomio che ormai va avanti dal 2017 quando l’allora direttore sportivo Aladino Valoti lo portò in riva al Crati per aggregarlo alla compagine allenata da Stefano De Angelis. Dopo sette anni, nonostante una parentesi lontana dal Marulla, è stato nuovamente il protagonista di due splendide stagioni. O, per meglio dire, di due stagioni con un epilogo splendido. «Nell’ultima, in particolare, la svolta è avvenuta dopo un colloquio con i tifosi. Da quel momento lo spogliatoio si compattò e il rendimento si è impennato» ha detto.

Ospite negli studi di Cosenza Channel, Tommaso D’Orazio ha ripercorso l’ultima stagione e affrontato temi biografici. «Indossare la fascia di capitano per me é motivo di orgoglio, per questa piazza e per questi tifosi. Se penso a chi l’ha indossata in passato, sento ancora di più questa responsabilità» ha aggiunto il terzino dei Lupi che vanta un contratto fino al 2025.

Se lui è sicuro di rimanere in rossoblù, non si può dire lo stesso di Gennaro Tutino. «Da compagno di squadra, é cresciuto molto come calciatore – ha spiegato -. Quest’anno é arrivato al top e per noi é stato un leader». Da segnalare che D’Orazio fece da testimone a Tutino qualche mese fa quando sposò la sua Arianna proprio a Cosenza. Nell’intervista video, che riportiamo integralmente in apertura di articolo, c’è spazio anche per un passaggio su Caserta: «Non ci aspettavamo questa decisione, all’inizio abbiamo fatto un po’ fatica, però dopo le due partite perse, abbiamo fatto un blocco unico, un chiarimento con la tifoseria. Quella é stata la svolta».

Articoli correlati