Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: un turno a Magli del Cosenza

Giudice Sportivo: un turno a Magli del Cosenza

Sono dodici in tutto i calciatori che salteranno la giornata di campionato dell’Epifania, tra questi non compaiono atleti che militano nel Melfi, prossimo avversari dei rossoblù.
Arbitro squalifiche
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 22 Dicembre 2014 ha adottato una deliberazioni che interessano direttamente il Cosenza in quanto il difensore Magli è stato squalificato a causa del quarto cartellino giallo ricevuto in campinoato. Il Melfi, prossimo avversario dei Lupi al San Vito il 6 gennaio, non ha invece provvedimenti a carico. Sono 12 i calciatori squalificati, tutti per una giornata, mentre il Foggia è stato multato di 10mila euro.

AMMENDE SOCIETA’:
10000 euro FOGGIA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori prima dell’inizio della gara tentavano di accedere nel settore dello stadio riservato alla tifoseria ospite, prontamente fermati dall’intervento delle forze dell’ordine; gli stessi, fallito tale tentativo, lanciavano in direzione dell’opposta tifoseria oggetti di vario genere (bottigliette, aste, pietre e un bengala), senza colpire; gli stessi introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi ad altri due sul terreno di gioco, nei pressi della porta difesa dal portiere della squadra ospite, senza conseguenze; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco un rotolo di carta per calcolatrice che colpiva alle spalle il portiere della squadra avversaria che, in considerazione del gesto e della consistenza provocava allo stesso forte dolore e necessità di intervento sanitario, prima di riprendere la regolare partecipazione alla gara; verso quest’ultimo veniva inoltre lanciate bottigliette anche semipiene d’acqua, senza colpire (ammenda con diffida art. 18 comma c) C.G.S.
1500 euro MATERA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere sul terreno di gioco due petardi di notevole potenza, senza conseguenze.
1000 euro CATANZARO CALCIO 2011 SRL perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi, senza conseguenze.
1000 euro SALERNITANA 1919 S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze; per indebita presenza nel recinto di gioco di persona non autorizzata che veniva fatta allontanare dal pronto intervento si un addetto federale.
750 euro A.C.R. MESSINA S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze.
750 euro MELFI S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi, senza conseguenze.
750 euro SAVOIA 1908 S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
500 BARLETTA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso esponevano uno striscione contenente frase provocatoria verso l’opposta tifoseria.

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
CALAMAI MATTEO (PAGANESE CALCIO 1926 SRL) per atto di violenza verso un avversario in azione di gioco.
BUCOLO ROSARIO ALESSANDRO (MESSINA), PESTRIN MANOLO (SALERNITANA), MAGLI ANTONIO (COSENZA), FIANDACA SALVATORE (ISCHIA), PAPINI ROMEO (LECCE), SALVI STEFANO (LECCE), CERRAI LORENZO (LUPA ROMA), CONSON DIEGO (LUPA ROMA), ARMENISE ALESSANDRO (PAGANESE), BOCCHETTI ANTONIO (PAGANESE), COLOMBO RICCARDO (SALERNITANA)

Related posts