Tutte 728×90
Tutte 728×90

Di Nunzio si presenta: “Io un bad-boy? Non sapevo di avere questa fama”

Di Nunzio si presenta: “Io un bad-boy? Non sapevo di avere questa fama”

Il nuovo centrale del Cosenza sottolinea: “Approdo in città con un anno di ritardo. Il derby? Speriamo di regalare una bella domenica ai nostri sostenitori”.  

Contento e motivato. In due parole si può riassumere la conferenza stampa del neo acquisto rossoblù Francesco Di Nunzio. L’ex difensore del Melfi arriva a Cosenza con un anno di ritardo e con tanta voglia di rivalsa. “Il mio approdo al Marulla arriva con un anno di ritardo e la voglia di fare bene è tanta. L’anno scorso a Savoia non mi hanno voluto cedere per poi mettermi fuori rosa sei mesi. Quando a gennaio è arrivata la chiamata del Cosenza, non ho esitato un attimo ad accettare. Ho lasciato la Basilicata solo per i Lupi. Se non fosse arrivata la chiamata di Meluso probabilmente sarei rimasto in gialloverde. Perché ho la fama del bad-boy? Non mi risulta, ma indagherò…”. Successivamente, il difensore romano, ricorda con piacere di quando ha calcato il prato del San Vito con la maglia del Cassino qualche anno fa. Da avversario ho già giocato al Marulla. Ricordo in particolare una partita di quando indossavo la maglia del Cassino con Patania i panchina. Se i rossoblù avessero vinto sarebbero stati in C1 con largo anticipo. Quella partita, però, la persero e dovettero rimandare la festa. Di quel match mi ha colpito molto la cornice di pubblico”. Lo stopper non si nasconde affermando che da questa sua nuova avventura vuole trarre il massimo, approfittando di un gruppo ben formato, di un tecnico esperto come Roselli e di una competizione che, in quel settore del campo, è alta. “La concorrenza non mi spaventa perchè può fare solo bene ad un gruppo che vuole arrivare lontano. Le mie caratteristiche sono quelle del classico difensore centrale. In carriera ho giocato sia in difese a 3 che a 4 senza problemi. Le mie aspettative per questa nuova avventura sono alte. Il gruppo è eccezionale e il mister mi piace. È uno che ama il lavoro e non lascia niente al caso. Sono qui per dare il mio contributo mettendomi a disposizione del gruppo, sperando di convincere il tecnico allenamento dopo allenamento”. Non possono mancare battute sul prossimo incontro che vedrà impegnati i Lupi rossoblù nel sentitissimo derby contro il Catanzaro. A domanda precisa, l’ex difensore del Melfi, afferma: “Il prossimo match contro il Catanzaro è molto sentito. Dal canto nostro prepareremo la partita nel migliore dei modi per portare a casa l’intera posta in palio. Speriamo di regalare una bella domenica al popolo cosentino. Di derby ne ho già giocati. Sono pronto ad affrontare anche quello calabrese”. Infine, Di Nunzio, si lascia andare ad una battuta sulla sua favorita alla vittoria finale del girone C di Lega Pro e sul possibile piazzamento dei rossoblù al termine delle regular season. “Delle squadre che lottano per la promozione mi ha colpito molto il Foggia che gioca un calcio totalmente diverso dal resto della categoria. Contro la Casertana mi ha fatto una splendida impressione. Il Cosenza, invece, proverà a giocarsela fino alla fine. Per noi sono 15 finali e tireremo le somme a fine campionato. Non abbiamo niente da perdere”. (Francesco Pellicori)

Related posts