Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Juve Stabia: le pagelle

Cosenza-Juve Stabia: le pagelle

La Mantia autentico mattatore dell’incontro e migliore in campo. Il vento ha reso difficile e diversa una contesa che in condizioni normale sarebbe stata diversa.

Prestazione gagliarda e quadrata del Cosenza che è più forte anche del vento e conquista l’ennesima vittoria casalinga portandosi a -2 dalla prima piazza della classifica. Il migliore in campo è stato La Mantia, sempre più imprescindibile. Nessuna insufficienza, abile anche Roselli a cambiare modulo nella seconda frazione. (Antonio Clausi) 

PERINA: VOTO 6 Nicastro lo chiama in causa dopo 2’ e si fa trovare pronto. Non ha colpe quando viene bucato.
BLONDETT: VOTO 6 Contiene Lisi che agisce nella zona di sua competenza. Chiude da marcatore puro nel 5-3-2.
TEDESCHI: VOTO 6 Fa a sportellate per tutta la partita con Diop che gli sfugge in occasione del 2-1. Chiude decine di volte, anche da terra.
DI NUNZIO: VOTO 6 Fondamentale sulle palle alte. Ne avrà colpite una ventina. Duello rusticano con Del Sante, uno a cui non manca il fisico.
PINNA: VOTO 6 (il peggiore) Peggiore per modo di dire, perché il contributo dato specialmente nel primo tempo con un paio di traversoni è stato buono.
CORSI: VOTO 6 Centrocampista laterale con chiari compiti di contenimento. Vista la situazione e le condizioni climatiche, nel finale non si muove dalla difesa.
ARRIGONI: VOTO 6 Gara difficile la sua. Il primo nemico è il vento che gli impedisce di impostare le azioni come vorrebbe.
FIORDILINO: VOTO 6.5 Non è facile confrontarsi, soprattutto fisicamente, con Obodo e Maiorano. Ma non sfigura per niente. Da applausi un paio di aperture.
STATELLA: VOTO 7 Assist vincente sull’1-0 ed un paio di accelerazioni a lui tanto care. Si sacrifica anche in fase di non possesso.
ARRIGHINI: VOTO 7 Il gol è di quelli del suo repertorio: palla in profondità e il portiere non ha scampo. Stessa situazione nella ripresa, ma sbaglia davanti a Polito.
LA MANTIA: VOTO 7.5 (il migliore) Sta raggiungendo un livello di condizione che lo rende fondamentale. Centravanti moderno: rete bellissima e un paio di assist ad Arrighini niente male.
ROSELLI: VOTO 7 Sfrutta il vento a favore per trovare due reti. Nella ripresa non esita a passare al 5-3-2 quando le cose volgevano al peggio. La vetta della classifica dista solo due punti.

subentrati:
CAVALLARO: VOTO 6 Entra per sfruttare la velocità che lo caratterizza e tenere lontano la palla dall’area di rigore del Cosenza.
PARIGI SV

 

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it