Tutte 728×90
Tutte 728×90

Quando Ranzani ci raccontò di Denis con gli occhi gonfi [VIDEO]

Quando Ranzani ci raccontò di Denis con gli occhi gonfi [VIDEO]

Nello speciale di CosenzaChannel.it l’ex direttore rossoblù parla di come andò la trattativa con il Rusi. “Non mi sbagliai su quel biondino, era forte”.

Roberto Ranzani era il direttore sportivo del Cosenza quando morì Donato Bergamini. L’ex centrocampista dei Lupi fu scoperto proprio da lui quando giocava al Russi tra i dilettanti. La tragedia del 18 novembre 1989 lo colpì particolarmente e fu tra quelli che versò più lacrime per una storia che ancora non ha conosciuto verità. Fu lui in prima persona a riportare le scarpe di Denis alla famiglia dopo che tanti effetti personali del “calciatore suicidato” iniziarono a scomparire. Ranzani le aveva avute da uno dei factotum della squadra insieme a un messaggio da riportare. A fine stagione, infatti, quella persona avrebbe dovuto viaggiare verso nord e sarebbe andata dai genitori di Bergamini per raccontare ciò che sapeva sulla sua misteriosa morte. A causa di una tragica fatalità, poi, tale incontro non avvenne mai. Intervistato da Cosenzachannel nel 2013 in uno speciale dedicato a Denis (clicca qui), Ranzani (foto restodelcarlino) raccontò con grande commozione l’operazione di mercato con cui regalò al Cosenza un mediano dal grande avvenire. “Non mi sbagliai su di lui” disse prima che il magone prendesse il sopravvento davanti alle telecamere.

Related posts