Altre di politicaDalla Calabria

Punto nascita e sale operatorie Cetraro-Paola, Aieta chiede chiarimenti

Riceviamo e pubblichiamo la missiva scritta dall’Onorevole Giuseppe Aieta, Consigliere Regionale, che chiede lumi sulla situazione del punto nascita e delle sale operatorie nello Spoke Cetraro – Paola.

Egr. Dott. Giacomino Brancati
Direttore Generale
Dipartimento Tutela della Salute, Servizi Sociali e Socio Sanitari

Egr. Dott. Guido Longo
Commissario Ad Acta
Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie

Spett.le
Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza
Direzione Strategica
Commissario straordinario
Vincenzo Carlo Dr. La Regina
Via Alimena n.8
87100 Cosenza (CS


Oggetto: Richiesta URGENTE in merito al Punto Nascita – Riattivazione Blocco Operatorio Spoke
Cetraro – Paola

Quale Consigliere in carica presso il Consiglio Regionale della Calabria, con la presente al fine di significare
quanto segue.
PREMESSO
– Che con nota prot. 23075 del 01.08.2019 la Direzione Generale della Programmazione Sanitaria del
Ministero della Salute, attraverso l’istituzione della Task Force (istituita con DM 27/03/2015) incaricata dal
Ministero, disponeva l’immediata sospensione delle attività, nelle more della risoluzione di tutte le
problematiche presenti;
– Che alla nota faceva seguito il DCA N° 115 del 07.08.2019 del Commissario ad Acta, attraverso il
quale, nel prendere atto delle disposizioni Ministeriali, si decretava:
1-la sospensione immediata dell’attività fino alla risoluzione di tutte le problematiche presenti;
2- l’adozione di tutte le misure opportune e necessarie per superare le criticità evidenziate sotto il profilo
strutturale, impiantistico, tecnologico ed organizzativo al fine di garantire adeguata assistenza, così come
rilevate dai vari soggetti incaricati;
– Che con nota Prot. 0062739 del 07.07.2020 l’ASP di Cosenza trasmetteva al Commissario ad Acta il
progetto degli “interventi di manutenzione straordinaria del Blocco Operatorio ed altri servizi del P.O. Iannelli di Cetraro” le cui soluzioni edilizie ed impiantistiche sono state concordate con i tecnici incaricati
dall’OTA in esito ai sopralluoghi effettuati;
– Che con nota Prot. 252003 del 21.07.2020 il Commissario ad Acta, autorizzava la spesa richiesta;
– Che i lavori disposti, la cui realizzazione ha comportato anche la momentanea chiusura del Blocco
Operatorio dell’ospedale, sono stati regolarmente eseguiti;
– Che all’esito della protesta portata avanti dal sottoscritto al fine di avere risposte in merito alla
situazione del Punto Nascita nonché in merito alla chiusura delle sale Operatorie in essere presso l’Ospedale
di Cetraro, è stato istituito presso l’Asp di Cosenza un tavolo tecnico istituzionale al fine di ripianare, scandire
i tempi e risolvere definitivamente la situazione;
– Che con nota del 18.06.2021 a firma del Commissario Straordinario dell’Asp di Cosenza è stata
richiesta all’OTA regionale la Verifica requisiti strutturali, impiantistici, tecnologici ed Organizzativi del
Blocco operatorio del P. O. di Cetraro.
– Che tutte inevase e senza risposta sono state le richieste poste dal sottoscritto al Direttore Generale del
Dipartimento Tutela della Salute, inoltrate anche per le vie brevi, al fine di velocizzare i lunghi e noti tempi
della burocrazia;


CONSIDERATO
Che ad oggi sono decorsi, inspiegabilmente, DUE anni senza aver ottenuto alcuna risoluzione concreta della
situazione incorsa, nonostante siano state ottemperate le disposizione imposte;
Che gravissimo ed inaccettabile è il silenzio che si è protratto a discapito della Sanità pubblica in favore di
quella privata


CHIEDO
Di conoscere quali provvedimenti il Dipartimento della Salute nonché il Commissario Ad Acta intendano
promuovere al fine di sbloccare definitivamente l’incresciosa situazione relativa al Punto Nascita nonché al
Blocco delle Sale Operatorie in essere presso l’Ospedale di Cetraro.
In attesa di celere e cortese riscontro, porgo distinti saluti.

Onorevole Giuseppe Aieta

Alessandro Storino

Sono nato a Cetraro nel 1983, dove vivo ancora oggi. Maturità scientifica e studi universitari lasciati a metà in Scienze della Comunicazione. Ho lavorato per anni con le maggiori testate giornalistiche locali (La Provincia, Calabria Ora, Il Quotidiano della Calabria). In passato ho collaborato con Gianluca Di Marzio e diversi siti nazionali che si occupano di calcio. Radiocronista per diletto. Sono terribilmente affascinato dallo storytelling sportivo. Con Cosenza Channel dal 2015. Mi occupo principalmente del calcio dilettantistico della nostra provincia. Nella vita di tutti i giorni sono un impiegato amministrativo. Sposato con Federica e papà di due splendide bambine: Giulia e Sofia.

Articoli correlati

Back to top button

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina