martedì,Agosto 9 2022

Biblioteca di Pedace, Martire: «Nessuna intenzione di smantellare»

L'amministrazione comunale di Casali del Manco: «Mai pensato di sacrificare un luogo di storia e cultura»

Biblioteca di Pedace, Martire: «Nessuna intenzione di smantellare»

Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’amministrazione di Casali del Manco in merito alla situazione della Biblioteca di Pedace.

Le notizie apparse sulla stampa e sui social riguardo la decisione del Sindaco, Nuccio Martire, e dell’Amministrazione comunale sull’eventuale trasferimento e smantellamento della Biblioteca comunale sita in località Pedace, che pare abbiano provocato sconcerto e indignazione, sono in realtà del tutto prive di fondamento.

Nessuno ha mai pensato di sacrificare la Biblioteca comunale di località Pedace e la sua storia ad altre esigenze. La Biblioteca è – e sempre dovrà essere – un centro di cultura, fucina di progetti e di attività culturali, luogo di inclusione e di vita democratica intorno a cui devono ruotare tutte le proposte e attività culturali, laboratori teatrali e musicali, spazi di proposte innovative, centri espositivi per le arti visive, di cui la biblioteca è, dunque, il cuore propulsivo.
Inoltre, questa Amministrazione comunale ha intenzione che, nella sua attività di promozione della cultura a tutti i livelli, la Biblioteca diventi punto di riferimento e appoggio per molte realtà associative e culturali locali, con le quali intrattenere un dialogo proficuo e costante, collaborando attivamente alla realizzazione di varie altre iniziative locali di divulgazione culturale.

Leggi anche ⬇️

Non risulta, pertanto, da parte dell’Amministrazione comunale l’intenzione di smantellare né di trasferire in altra località la Biblioteca comunale di Pedace ed il suo patrimonio librario. Per quanto riguarda l’utilizzo dei locali, invece, l’Amministrazione comunale nell’ottica di favorire la partecipazione associativa ha intenzione di concedere in uso le sale che ospitano la sopracitata Biblioteca all’Associazione culturale ARCI che ne ha fatto già richiesta, così come sarà lieta di concedere l’utilizzo dei locali all’Associazione Fata Morgana delle donne ecologiste e meridiane, nonché a tutte le altre Associazioni costituite che operano sul territorio e che intenderanno farne richiesta.

Sarà premura dell’Amministrazione regolamentare l’accesso ai locali della Biblioteca comunale di Pedace così da consentire a più Associazioni di poter fruire di locali adeguati e, al tempo stesso, far sì che la Biblioteca comunale non resti chiusa ma torni a vivere.

Presto, verrà pure consegnato alla cittadinanza un altro importante Polo Culturale, sito in località Spezzano Piccolo, che ospiterà la nascente Biblioteca Comunale Civica di Casali del Manco. Dunque, questa Amministrazione – contrariamente a quanto qualcuno sostiene – sta investendo in cultura ed è consapevole del fatto che per migliorare la nostra cittadina ci sia bisogno di sempre più importanti interventi culturali e di investimenti che vadano a costruirle le Biblioteche e non, certamente, a smantellarle.