sabato,Febbraio 24 2024

Cosenza, Spadafora e Rende chiedono «più sicurezza sul territorio comunale»

Il capogruppo di Fratelli d'Italia evidenzia anche l'importanza di un posto di polizia permanente all'autostazione e nel centro storico: «Il Prefetto convochi un comitato di sicurezza pubblica»

Cosenza, Spadafora e Rende chiedono «più sicurezza sul territorio comunale»

È stato richiesto nei giorni scorsi l’inserimento dei punti all’ordine del giorno per il prossimo consiglio comunale “il potenziamento della sicurezza e controllo sul territorio” i cui primi firmatari sono i consiglieri Bianca Rende e Francesco Spadafora.

In una nota pervenuta dal gruppo consiliare di Fratelli d’Italia, si fa presente che il capogruppo Spadafora già nei mesi scorsi era più volte intervenuto sulla questione. «Si susseguono in città episodi e risse giovanili, prevalentemente nel fine settimana, con una sorta di scadenziario prestabilito – aggiunge oggi uno dei leader dell’opposizione a Palazzo dei Bruzi -. Tali risse hanno già provocato feriti gravi e interessano spesso il pronto soccorso del nosocomio bruzio».

«Per quanto dichiarato dal Procuratore della Repubblica, rimane elevato il consumo di droga e alcool in città, specialmente tra le fasce giovanili che, in mancanza di adeguati controlli e comportamenti responsabili da parte di tutti gli esercenti, continuano ad avere libero accesso alla vendita di alcolici e super alcolici» si legge ancora nel documento dei meloniani.

«Fra le zone ad alto rischio di degrado – spiega il gruppo consiliare di FdI in Comune – figurano Vaglio Lise e l’autostazione, area quest’ultima, che ospita ogni giorno circa 35mila utenti e che necessita di un posto di polizia permanente e non solo di controlli episodici. Così come di un posto di polizia permanete necessita la parte storica della città (centro storico), per il quale si chiede l’istituzione da anni. È urgente rafforzare la presenza delle forze dell’ordine sul territorio, programmando interventi a tutela della sicurezza pubblica».

Nel documento posto all’attenzione del presidente Mazzuca e del segretario generale Milano, si legge che «da quanto emerso dalla stampa, al Sottosegretario di Stato agli Interni Wanda Ferro, durante la sua recente visita, non sembra essere stata evidenziata questa problematica che invece desta generalizzato allarme in città. Il consiglio comunale chiede al signor Prefetto di Cosenza la convocazione del comitato di sicurezza pubblica con all’ordine del giorno le misure da adottare per come riportato in premessa».

«Ringrazio i consiglieri comunali che hanno sottoscritto il presente ordine del giorno, il quale permetterà all’assise cittadina di individuare le adeguate soluzioni per elevare la sicurezza dei nostri concittadini, soprattutto per la zona dell’autostazione divenuta particolarmente pericolosa» ha concluso Francesco Spadafora.

Articoli correlati