giovedì,Febbraio 29 2024

LaC Network ancora più forte per garantire un’informazione libera e condivisa

L’editore Domenico Maduli: «La nostra nuova sfida è costruire ponti capaci di connettere persone, cose, imprese, ideali, orizzonti»

LaC Network ancora più forte per garantire un’informazione libera e condivisa

di Domenico Maduli* (Editore Network LaC)

Stiamo preparandoci alla fine di un anno importante sotto molti punti di vista. Il nostro gruppo ha intrapreso un percorso improcrastinabile per creare connessioni sul territorio: quello della crescita, della consapevolezza, del miglioramento. Occupare gli spazi vuoti, aumentando in quantità e in qualità l’offerta informativa: questo l’obiettivo primario che ci siamo posti per il 2023. Avevamo gettato le basi negli anni precedenti, abbiamo continuato a lavorare e a raccogliere i frutti del nostro impegno in questo anno ormai alla fine.

Il giorno di san Valentino abbiamo aggiunto alla nostra ammiraglia, LaC Tv (canale 11), e a LaC News24 (canale 111), LaC OnAir, radiovisione sul canale 17: una nuova sperimentazione che continua ad aumentare in consensi e numeri. Nell’estate abbiamo continuato il viaggio di LINK, iniziato a luglio 2022, costruendo tappe fondamentali per celebrare l’orgoglio dell’appartenenza alla parte sana di questa nostra Calabria

Sono state tre serate molto importanti per noi, durante le quali abbiamo dichiarato pubblicamente da che parte stavamo, stiamo e staremo: quella di chi crede nelle istituzioni e vuole fare la propria parte per migliorare la società ed i luoghi in cui vive ed opera. Una scelta obbligata quanto scomoda, soprattutto per chi si trova a fare impresa in un territorio in cui è tutto mescolato, in cui c’è chi fa perno sull’equivoco e sulla paura per confondere le carte, costruendo l’humus in cui può continuare a proliferare la criminalità organizzata.

Siamo arrivati ad oggi costruendo, passo dopo passo, il nuovo corso dell’informazione targata Diemmecom. LaC Network si consolida e si amplifica per creare una rete globale di informazione, comunicazione, interazione, condivisione, in cui globalizzazione e forte identità territoriale locale si intersecano costantemente. Un progetto condiviso ed unitario, che coinvolge e unisce le tante aree interne all’azienda – redazione, programmazione, produzione audiovideo, postproduzione, reparto creativo, reparto tecnologico.

Continua a leggere l’editoriale su Lacnews24.it

Articoli correlati