domenica,Marzo 3 2024

Mendicino, il circolo del Pd indica Francesca Reda quale candidata a sindaco

Si tratta del terzo nome in campo dopo le ufficialità fornite da Angelo Greco e Irma Bucarelli. La segretaria democrat indicata dopo una riunione del circolo

Mendicino, il circolo del Pd indica Francesca Reda quale candidata a sindaco

Dopo Angelo Greco e Irma Bucarelli a Mendicino c’è una terza candidata a sindaco in vista delle elezioni comunali del prossimo giugno: si tratta di Francesca Reda, segretaria del circolo cittadino del Partito Democratico. L’esponente democrat ha ricevuto ieri pomeriggio il via libera a margine di una riunione in cui si è preso atto del mancato rinnovo della tessera di alcuni vecchi iscritti vicini all’ex primo cittadino Antonio Palermo e a Francesco Gervasi. Proprio l’ultimo sindaco non ha ancora commentato la possibilità fornitagli dal Consiglio dei ministri di ricandidarsi per un terzo mandato. Nè ha proferito ancora parola in vista delle Amministrative 2024.

Leggi anche ⬇️
Leggi anche ⬇️

Fatto sta che il circolo cittadino del Pd di Mendicino ha scelto Francesca Reda quale candidata a margine di un’ampia e partecipata discussione avvenuta nel centro storico. Gli interventi si sono concentrati sulla politica nazionale e sulle imminenti elezioni comunali. «In particolare – hanno spiegato – gli iscritti hanno riconosciuto l’importanza dell’opposizione svolta dal Partito Democratico nella precedente consiliatura. In tutti i quattro anni il PD si è opposto con forza a chi ha condotto il comune verso una disastrosa situazione economico-finanziaria e oggi mette in campo un vergognoso ping-pong di responsabilità, fingendosi opposizione dopo aver governato insieme 9 anni». Il messaggio è indirizzato ad Antonio Palermo, con il quale non c’è mai stata sintonia nonostante si fosse tesserato proprio con i democrat.

«Capiamo bene che anche loro conoscano il pessimo livello dei servizi che ci hanno lasciato – si sono chiesti nel circolo – ma chi è il responsabile della pessima manutenzione della rete stradale, di un servizio idrico quanto mai carente, di un trasporto scuolabus disorganizzato, di una Tari che raggiunge importi spropositati? Tutt’altra serietà e responsabilità è richiesta per un rilancio di Mendicino fondato sui valori dell’onestà, della buona amministrazione e della ricostruzione di una comunità viva e solidale».

Partendo da questa impietosa analisi, «all’unanimità gli iscritti hanno riaffermato la leadership della segretaria Francesca Reda, candidata a sindaco». il circolo del Pd di Mendicino ha quindi annunciato che «si intendono avviare sin da subito iniziative tematiche in cui verranno affrontate le principali problematiche del Comune e si discuteranno le soluzioni che la nuova amministrazione sarà chiamata ad intraprendere. A Francesca, il compito di incontrare le associazioni e le altre forze politiche che, in discontinuità con la precedente amministrazione, intendono progettare e costruire una Mendicino aperta e solidale».

Articoli correlati