Tutte 728×90
Tutte 728×90

Patteggia l’uomo di Rogliano trovato alla guida della sua auto senza patente e in stato di ebbrezza

Patteggia l’uomo di Rogliano trovato alla guida della sua auto senza patente e in stato di ebbrezza

Si è svolta questa mattina la direttissima presso il tribunale di Cosenza relativa all’arresto eseguito sabato scorso dai carabinieri della Compagnia di Rogliano che nel corso dei servizi di controllo coordinati nel territorio del Savuto, avevano scoperto che un uomo – già noto alle forze dell’ordine – avesse violato l’obbligo di soggiorno per motivi di pubblica sicurezza. 

Luca Berardi, infatti, sabato pomeriggio non si era fermato al posto di blocco dei militari dell’Arma e solo in un secondo momento i carabinieri sono riusciti a fermarlo. Minuti in cui i militari si sono resi conto che l’uomo stava guidando in stato di ebbrezza, senza patente, con l’assicurazione scaduta e soprattutto violando la norma sopra richiamata. Berardi, inoltre, aveva fornito anche false generalità, pronunciando il nome del fratello. I carabinieri poi lo avevano portato nella camera di sicurezza della Compagnia di Rogliano fino ad oggi.

Davanti al giudice monocratico Urania Granata, il pm della procura di Cosenza, Antonio Bruno Tridico ha concordato il patteggiamento della pena a un anno di reclusione per i reati contestati a Luca Berardi, difeso dall’avvocato Antonio Ingrosso. Dopo la sentenza, l’uomo di Rogliano è stato scarcerato. (a. a.)

Related posts