Rende CalcioVideo

Padova-Rende 2-1: gli highlights del match. Trocini: «Ho avuto le giuste risposte»

Ecco le azioni salienti e i gol del match dell’Euganeo. Il tecnico Trocini: «C’è da dire che alcune decisioni non sono state a nostro favore: c’era un’espulsione clamorosa per un fallaccio su Laaribi».

Il Rende ha sfiorato l’impresa nella prima uscita stagionale. I biancorossi, impegnati ieri all'”Euganeo” di Padova per la prima fase eliminatoria della Coppa Italia Tim, hanno condotto la truppa del tecnico Bisoli fin oltre i tempi regolamentari (gli highlights sono tratti dal TgBiancoscudato di Telenuovo). Nonostante la rete padovana, arrivata dopo 3 minuti con Mercandella, gli uomini di Trocini hanno osato senza pensare alla superiorità tecnica del Padova. Macinando gioco e metri, sono giunti al pareggio con la rete di Actis Goretta su rigore. Poi, però, i padroni di casa hanno riportato la partita sui propri binari.

Brunello Trocini, ha avuto modo di ricevere le primissime risposte dalla squadra che molto probabilmente (si saprà il 4 agosto) disputerà il campionato di Serie C. «Abbiamo avuto le risposte che ci aspettavamo – spiega il trainer rendese – La squadra è entrata in campo mostrando grande equilibrio che è la prima cosa che andavo a cercare in questo inizio di stagione. Contro una formazione tecnicamente più forte, però, siamo stati all’altezza della situazione. C’è da dire che alcune decisioni non sono state a nostro favore: c’era un’espulsione clamorosa per un fallaccio su Laaribi. Dunque, potevamo giocare la partita in superiorità numerica».

Sicuramente le compagini sono nella classica forma del calcio d’estate, dove è prematuro fare sentenze finali, però, è importante al fine di visionare la tenuta fisica del gruppo. «Chi mi ha impressionato di più? Nessuno – afferma Trocini – perché sapevamo di avere ragazzi che potevano essere all’altezza. Dunque, non sono stato sorpreso da nessuno. Ogni ragazzo preso, è un calciatore che può disputare il campionato di Serie C. La cosa che mi sorprende, invece, piacevolmente è il gruppo che s’è venuto a creare. Senza prime donne. E’ un fattore che fa ben sperare».

Ricciardo è partito dalla panchina per poi entrare a match in corso, a livello fisico come sta il calciatore? «Ha giocato una buona ventina di minuti ieri contro il Padova dopo cinque giorni di ritiro. E’ indietro rispetto agli altri, ma non è un problema – rassicura Trocini – Il campionato inizia il 27 agosto e sicuramente arriverà al pari degli altri». Oltre all’attaccante citato, l’ultimo colpo del Rende è stato il portiere Francesco Forte. Ieri ha giocato De Brasi: «Noi abbiamo preso Forte perché volevamo un portiere che avesse già giocato in Serie C – aggiunge Trocini – Sicuramente Francesco è un calciatore importante e sarà lui il titolare. Allo stesso modo siamo consci del potenziale di De Brasi».

Capitolo difesa e centrocampo: «Pambianchi è un calciatore con personalità e qualità. Sicuramente è un elemento di grande affidabilità per la categoria. Siamo felici per Francesco, ma anche per tutti i calciatori nuovi. Per il centrocampo stesso discorso. Aspettiamo Stefano Franco, ancora indietro con la preparazione. I nuovi come Laaribi, Rossini sono bravissimi». Infine, contro il Padova è stata forse, dopo anni, il primo impegno contro una squadra di un certo livello: “Nel 2015 giocammo a Ferrara contro la Spal. Tuttavia, la squadra l’ha vissuta in modo normale. Il Rende aspetta la Serie C, non eravamo un compagine di Prima categoria che andava a giocare in Serie A. Siamo certamente emozionati ed onorati, ma al tempo stesso consci che queste sono partite che dovremmo disputare a breve. Dunque, con personalità, orgoglio e voglia di fare bene». Il punto sul mercato: «Manca ancora qualche innesto – chiarisce Trocini – e breve vedremo di fare qualcosina, anche se abbiamo acquistato già calciatori di un certo spessore come Ricciardo e Forte. Non c’è fretta, quindi». (Giulio Cava)

Tags
Mostra altro

Redazione Cosenza Channel

Cosenza Channel è una testata giornalista nata nel 2008 con l’idea di occuparsi principalmente delle notizie sul Cosenza Calcio. Il successo conseguito sin dai primi anni ha permesso alla testata di avviare una collaborazione televisiva per mandare in onda un format che parlasse di calcio, in particolare dei Lupi e poi delle altre squadre calabresi. La svolta arriva nel 2016, quando la redazione amplia i contenuti del portale d’informazione, pubblicando notizie di attualità. Il 5 settembre 2019 Cosenza Channel si trasforma completamente. Nuova grafica, contenuti esclusivi, con l’obiettivo di crescere e rendere un servizio informativo sempre più attendibile e di qualità.

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina