Tutte 728×90
Tutte 728×90

Trocini non si fascia la testa: «Rende sempre in partita, volevamo dare continuità»

Trocini non si fascia la testa: «Rende sempre in partita, volevamo dare continuità»

Trocini ammette la migliore partenza da parte della Juve Stabia: «Poi però siamo il Rende è riuscito a venire fuori creando due situazioni importanti nel secondo tempo».

«Assolutamente ci abbiamo creduto» è il Trocini pensiero espresso ai giornalisti nel dopo gara di Juve Stabia-Rende. Le Vespe campane hanno superato i biancorossi per merito della realizzazione di Paponi al 41′ del primo tempo, dove la squadra ospite ha pensato più a contenere la manovra avversaria che ad impostare la propria. Nella ripresa, il Rende ha provato a riaggrapparsi alla gara in un paio di occasioni, ma nonostante la buona volontà la squadra delle Tre Torri non è riuscita a sfondare tra le linee stabiesi.

«Volevamo fare punti ed essere continui in un campo difficile contro una squadra forte ed organizzata – riprende Trocini nella disamine del match – Nel primo tempo la Juve Stabia è partita con grande foga, penso che non giocasse in casa, in questo stadio (il Menti, ndr), da 5 mesi e per questo ci aspettavamo un inizio di grande pressione. Poi siamo riusciti a venire fuori creando due situazioni importanti nel secondo tempo. In assoluto, credo, che sia stata una partita con pochi tiri nello specchio da ambo le parti. E’ stata una gara molto fisica».

VALORI. Il tecnico biancorosso fa un distinguo tra le due squadre: «Il Rende è il Rende, la Juve Stabia è la Juve Stabia. Nel senso che le Vespe sono una compagine forte, se giocano con aggressività, con intensità, riescono a mettere sotto mica solo il Rende, ma tante altre squadre. Molti ragazzi della mia compagine sono esordienti in Serie C, quindi giocare al Menti ha rappresentato, dal punto di vista tattico e tecnico, un problema per alcuni. Avevamo meno tranquillità nel possesso. Però siamo stati in partita, Forte non è stato chiamato, grossomodo, a grandi interventi. Abbiamo fatto una partita di sostanza. E’ la quarta sconfitta di misura – conclude Trocini – questo vuol dire che lottiamo in qualsiasi circostanza». Poi ribadisce il concetto fondante: «Nostro obiettivo? Assolutamente la salvezza, ne siamo consapevoli di questo ruolo». (Giulio Cava) 

Related posts