Tutte 728×90
Tutte 728×90

San Vincenzo La Costa, casi di assenteismo: tanti a processo e quattro proscioglimenti

San Vincenzo La Costa, casi di assenteismo: tanti a processo e quattro proscioglimenti

Sono accusati di aver lasciato il posto di lavoro senza aver timbrato il cartellino in uscita, andando a svolgere faccende personali che nulla c’entravamo con l’attività lavorativa. Sono 12 gli imputati del processo sui casi di assenteismo al comune di San Vincenzo La Costa che ieri mattina sono stati rinviati a giudizio dal gup dell’udienza preliminare del tribunale di Cosenza, Salvatore Carpino.

L’inchiesta, coordinata dalla procura di Cosenza, aveva destato tanta curiosità nella comunità della Media Valle del Crati visto che le indagini della Guardia di Finanza di Cosenza erano riuscite a dimostrare, secondo l’accusa, un comportamento illecito perseverante di impiegati comunali, che devono rispondere del reato di truffa aggravata ai danni dello Stato. Il danno complessivo causato dagli imputati è di circa 3mila euro.

Quattro posizioni, però, sono state giudicate in altro modo dal gup che ha prosciolto Brunella Napolitano, Aldo Sansosti, Angela Lo Bianco, Amelia Luchetta perché il fatto non costituisce reato. Una sentenza con formula ampia che rende giustizia e premia le tesi difensive esposte in udienza dagli avvocati Giovanni Ferrari, Giuseppe Perri, Nicola Piluso e Angelo Pugliese.

Il processo inizierà il prossimo 30 giugno 2018 presso il tribunale di Cosenza. Nel collegio difensivo figurano anche gli avvocati Franco Napolitano, Tancredi, Santagata e Aceto. (a. a.)

Related posts