comuneDalla CalabriaSenza categoria

Comune, addetti alle pulizie ancora senza stipendi

I dipendenti della ditta "L'Ambiente" puliscono gli uffici comunali, ma non hanno ricevuto gli stipendi di febbraio e marzo e sono pronti a scioperare

Tempi duri per gli addetti alla pulizia degli uffici del Comune di Cosenza. I dipendenti della ditta L’Ambiente Srl, che gestice il servizio per conto di Palazzo dei Bruzi, non hanno ancora ricevuto gli stipendi di febbraio e marzo. Il problema si trascina ormai da settimane. E per gli addetti alle pulizie – denuncia l’Usb Confederazione Cosenza – l’emergenza è diventata doppia: sanitaria ed economica. Al rischio di contrarre il Covid-19 continuando a lavorare mentre milioni di persone restano a casa per tutelare la propria salute, si aggiunge quello di non riuscire nemmeno a fare la spesa e mangiare una volta finito il proprio turno. Tant’è che presto i dpendenti potrebbero decidere di incrociare le braccia.

Comune e Prefettura devono intervenire a tutela dei lavoratori

«I lavoratori – scrive il sindacato – e le lavoratrici, in maniera encomiabile, stanno continuando a garantire il servizio, ma di fronte al persistere di questa incresciosa e insostenibile situazione non si può più andare avanti». L’Usb si aspetta l’intervento immediato delle istituzioni, ritenendolo «necessario e non rinviabile». «Comune di Cosenza e Prefettura – si legge in una nota – hanno l’obbligo di spendersi a tutela della dignità dei dipendenti della ditta L’Ambiente Srl e delle loro famiglie. E se questo non dovesse accadere, si passerà dalle parole ai fatti. «Noi metteremo in campo, già dai prossimi giorni, tutte le azioni necessarie, compreso il blocco del servizio, fin quando la vicenda non si risolverà positivamente», conclude l’Usb.

Tags
Mostra altro

Articoli correlati

Back to top button
error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it
Close

Adblock Rilevato

Supporta Cosenzachannel.it, disabilita il tuo Adblock per la nostra pagina