giovedì,Gennaio 27 2022

Cetraro “calcia l’autismo”. Il sindaco Aita apre il lungomare per i bimbi

Un gesto di umanità al quale Angelo Aita, non si è sottratto. Nei giorni scorsi il sindaco ha riaperto il lungomare di Cetraro, Lampezia, alle passeggiate dei bambini. Potranno accedervi però soltanto i bimbi autistici e/o portatori di disabilità intellettivo/relazionale con un accompagnatore. E’ una vittoria dell’associazione “Calcia l’autismo” e del suo presidente Luigi Lupo

Cetraro “calcia l’autismo”. Il sindaco Aita apre il lungomare per i bimbi

Un gesto di umanità al quale Angelo Aita, non si è sottratto. Nei giorni scorsi il sindaco ha riaperto il lungomare di Cetraro, Lampezia, alle passeggiate dei bambini. Potranno accedervi però soltanto i bimbi autistici e/o portatori di disabilità intellettivo/relazionale con un accompagnatore. E’ una vittoria dell’associazione “Calcia l’autismo” e del suo presidente Luigi Lupo che ha spinto fortemente per l’ordinanza. Se ne era fatto portavoce in comune sollecitando l’amministrazione.

Gli orari di “apertura” del lungomare di Cetraro

Il sindaco di Cetraro ha concesso l’accesso al lungomare tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19 esclusi i festivi. Sarà la polizia locale a vigilare e l’ordinanza resterà in vigore fino al 3 maggio. Vale a dire fino alla scadenza del Decreto ministeriale attualmente in vigore. Aita ha preso atto delle problematiche cui vanno incontro le persone affette da tali patologie e della necessità di godere di ulteriori spazi. In più nel documento redatto si fa cenno ad altro. «La gestione dei comportamenti delle persone affette dallo spettro autistico e non – si legge – è aggravata dalla forzata e prolungata presenza nelle abitazioni. Lo è anche dalla rottura della routine quotidiana determinata dalla chiusura delle scuole e dei centri riabilitativi».

Un gesto subito imitato

L’iniziativa di Angelo Aita è stata apprezzata in tutta la Calabria. A Rende, per esempio, il primo cittadino Marcello Manna ha concesso per le medesime finalità il Parco Nicholas Green. A Lamezia Terme hanno fatto esattamente come a Cetraro “riaprendo” il lungomare grazie all’intercessione di Paolo Mascaro. Ad Acri, infine, il sindaco Pino Capalbo ha reso fruibili il Parco Caccia e la Villa Comunale antistante all’anfiteatro. Ne ha chiaramente limitato l’utilizzo ai bambini e alle persone con disturbi dello spettro autistico, o altre gravi patologie.

Articoli correlati