giovedì,Febbraio 2 2023

Giuseppe De Lorenzo è il nuovo segretario della Fillea Cgil di Cosenza

Ieri il congresso provinciale del sindacato a Montalto, location scelta per porre l'attenzione sulla strategicità di questo territorio che dovrà ospitare i cantieri per il raddoppio della galleria Santomarco

Giuseppe De Lorenzo è il nuovo segretario della Fillea Cgil di Cosenza

Unificazione delle due strutture di Cosenza e Castrovillari ed elezione di Giuseppe De Lorenzo a segretario generale della categoria degli edili: questo l’esito del congresso della Fillea Cgil della provincia di Cosenza tenutosi ieri a Montalto Uffugo.

Come si è sottolineato dai numerosi interventi che si sono succeduti nel corso del dibattito, anche la scelta di celebrare il congresso nella cittadina di Montalto Uffugo intende essere un segnale per porre l’attenzione sulla strategicità di questo territorio che dovrà ospitare uno dei più grandi cantieri d’Italia per la costruzione del raddoppio della galleria Santomarco con investimenti per quasi un miliardo e mezzo di euro ma, soprattutto, costituirà linfa vitale in termini di posti di lavoro per tutta la Calabria.

Lo stesso Alessandro Genovesi, segretario generale della Fillea Cgil, presente ai lavori congressuali, ha sottolineato l’alto potenziale dei progetti messi in campo sia in termini di risorse economiche che di creazione di posti di lavoro.

Il neo segretario della struttura unificata, Giuseppe De Lorenzo, nel suo lungo e appassionato intervento, ha affrontato una attenta analisi delle condizioni lavorative nel nostro territorio e dell’impatto sulle stesse della programmazione politica, senza tralasciare l’impegno, come sindacato, di porre al centro delle analisi strategiche i luoghi di lavoro, restituendo potere ai lavoratori, ponendo la sfida della produttività, degli investimenti e della partecipazione come interesse primario per una nuova cultura del lavoro.

Nella relazione ha evidenziato, altresì, il lungo lavoro fatto per unificare le strutture di Cosenza e di Castrovillari in una sola struttura, lavoro condiviso con i centri regolatori regionali e nazionali, con le Camere del lavoro interessate e con i lavoratori durante tutto il percorso congressuale.

Articoli correlati