domenica,Marzo 3 2024

‘Ndranghetista evade dai domiciliari a Milano: attendeva la Cassazione

Il 52enne, già condannato a 30 anni per l’omicidio dell'appuntato dei carabinieri Renato Lio, ucciso il 20 agosto 1991 durante un posto di blocco a Soverato, in provincia di Catanzaro

‘Ndranghetista evade dai domiciliari a Milano: attendeva la Cassazione

Il killer di ‘ndrangheta Massimiliano Sestito è evaso dagli arresti domiciliari nella tarda serata del 30 gennaio dall’appartamento del padre a Rho, in provincia di Milano. Il 52enne, già condannato a 30 anni per l’omicidio dell’appuntato dei carabinieri Renato Lio, ucciso il 20 agosto 1991 durante un posto di blocco a Soverato, in provincia di Catanzaro, era in attesa di una sentenza della Cassazione per un altro omicidio, quello del boss Vincenzo Femia, esponente di spicco nel panorama criminale della Capitale, ucciso da un commando il 24 gennaio in località Castel di Leva, all’estrema periferia di Roma. Per questo fatto Sestito era finito a processo.

Continua a leggere l’articolo su Lacnews24.it

Articoli correlati