martedì,Maggio 28 2024

Hanno lasciato morire i migranti. Ora qualcuno paghi: le dimissioni non bastano

Il barcone stracarico di centinaia di poveri disperati è stato visto in piena notte. E poi lo hanno abbandonato

Hanno lasciato morire i migranti. Ora qualcuno paghi: le dimissioni non bastano

Le prime notizie che spuntano dall’inchiesta sulla strage del mare di Cutro, rivelano una verità tragica: il barcone stracarico di centinaia di poveri disperati è stato visto in piena notte, anche fotografato. E poi lo hanno abbandonato. È rimasto nel mare forza 4 per sette lunghissime ore. Era chiaro sin dal primo momento che quel vecchio barcone, lentissimo e in evidenti difficoltà, con un solo uomo al comando, andava subito soccorso, diversamente non avrebbe retto.

Ed ecco il rimpallo delle responsabilità. Per Frontex: «l’Italia è stata subito avvisata». Per la Guardia costiera: «Non ci sono state segnalate difficoltà». A questo punto la drammatica verità emerge netta e inequivocabile: i soccorsi sono partiti a naufragio avvenuto!

Lo conferma in una intervista a Repubblica il procuratore della Repubblica di Crotone: «Mai partite le ricerche che potevano salvarli. Da padre provo rabbia per quei morti». Per poi aggiungere: «Da Roma si è deciso di far uscire i mezzi della Finanza per un’attività di polizia e non di soccorso».

Continua a leggere l’articolo su Lacnews24.it

Articoli correlati