Tutte 728×90
Tutte 728×90

Sanzone, punto fermo del Rende. «Classifica ok, non fermiamoci»

Sanzone, punto fermo del Rende. «Classifica ok, non fermiamoci»

Mattia Sanzone è uno tre calciatori che compongono il terzetto titolare della retroguardia di Trocini. «Con la Paganese continuiamo la striscia positiva».

Nelle ultime tre gare di campionato il Rende ha cambiato ruolino di marcia in classifica. Dopo le tre sconfitte di fila, la squadra di  mister Trocini dalla trasferta di Fondi, passando per l’imposizione interna contro il Catanzaro in zona Cesarini, fino al punto ottenuto a Bisceglie, ha portato al proprio mulino 5 punti. Ovviamente, ci sono dei rimpianti. Parliamo di Fondi e Bisceglie, partite nelle quali la truppa delle Tre Torri poteva fare incetta totale di punti (in particolare in terra di Puglia, dove sono stati molteplici le azioni errate e risultato messo in cassaforte da un super Francesco Forte). Ciò nonostante la media punti si attesta a quota 1,38 a partita ed il Rende occupa la decima piazza in graduatoria.

PUNTO FERMO. Mattia Sanzone, insieme a Forte, salvo le partite di Coppa, è sempre stato titolare nel reparto arretrato. Il calciatore cresciuto nella Pro Cosenza (una scuola calcio della città) veste la casacca biancorossa dal dicembre 2015, in Serie D. Nella passata stagione, ha disputato 32 partite. In totale, fino alla gara scorsa di Bisceglie, 51 gare il club del patron Coscarella. E’ un classe ’97, di Cerisano, su cui la società sta lavorando in prospettiva: «In classifica siamo ad una buona posizione – osserva il difensore – a Bisceglie abbiamo fatto una buona partita e speriamo di ripeterci contro la Paganese. Attualmente siamo nei playoff. Nessuno se l’aspettava». Sul fatto di essere uno dei punti fermo del terzetto difensivo di mister Trocini: «lo scorso anno ho giocato quasi tutte le partite. Quest’anno voglio ripetermi». Capitolo Paganese: «Dobbiamo vincere per continuare la striscia positiva», conclude Sanzone.

Per quanto riguarda l’allenamento odierno, tutta la squadra ha preso parte alla sessione eccezion fatta per l’attaccante Gianni Ricciardo. Per lui, ancora lavoro differenziato per recuperare dall’infortunio. (Giulio Cava) 

Related posts