sabato,Luglio 2 2022

Come mantenersi in forma senza rinunciare alla buona cucina

Le feste natalizie si avvicinano e con esse anche le grandi abbuffate a tavola. Le eccornie dolci e salate sono sempre presenti ed è dfficile rinunciarvi. Le tavole nei giorni di festa propongono più alternative per antipasti, primi, secondi, contorni e dolci. Rinunciare ad assaggiare tutti i piatti diventa allora impossibile ed a feste ultimate bisogna fare i conti con la bilancia.

Come mantenersi in forma senza rinunciare alla buona cucina

Le feste natalizie si avvicinano e con esse anche le grandi abbuffate a tavola. Le eccornie dolci e salate sono sempre presenti ed è dfficile rinunciarvi. Le tavole nei giorni di festa propongono più alternative per antipasti, primi, secondi, contorni e dolci. Rinunciare ad assaggiare tutti i piatti diventa allora impossibile ed a feste ultimate bisogna fare i conti con la bilancia. Qual è allora il segreto per salvare la linea senza rinunciare ai piatti della tradizione?

Cucina che passione: dal vino alle verdure

  • Per il soffritto si può utilizzare del vino bianco, evitando olio e burro: con il calore il vino evapora e perde il suo valore calorico, ma rende saporiti aglio e cipolla.
  • Ridurre il sale e preferire verdure e spezie per insaporire e colorare ii piatti: curry, zafferano, rosmarino, pepe, pomodorini, sedano ecc.
  • Diminuirei condimenti grassi e utilizzare al loro posto alternative fantasiose e altrettanto gustose: succo di limone o di arancia, semi, capperi e sottaceti per carne e pesce; aceto o limone per le verdure.
  • Preferire cotture al vapore, al forno o alla piastra rispetto al fritto. Già in questa prima fase il contenuto calorico delle pietanze sarà stato ridotto drasticamente.

Meglio la qualità che la quantità

Una cosa è sicura: non è possibile mangiare tutto ma proprio tutto se si vuole restare in forma. Meglio quindi fare delle scelte prima di sedersi a tavola. La scelta può essere dettata dal gusto oppure si può decidere di prediligere le pietanze inusuali e tipiche del giorno di festa e di rinunciare a patatine, salumi e formaggi che si possonotrovare comunemente sulle tavole.

Una volta seduti a tavola…

  • Mai far mancare abbondanti caraffe di acqua.
  • Evitare bibite gassate e zuccherate. Preferire piuttosto un buon bicchiere di vino rosso o bianco e limitare spumante e super alcolici al brindisi.
  • Accompagnare sempre le pietanze principali con una buona quantità di verdura cotta o cruda (aumenteranno il senso di sazietà).

Il momento dei dolci: una grande tentazione

  • Evitare di accompagnare i dolci con creme, cioccolata e farcitura varie.
  • Prendere una piccola porzione di frutta secca e candita ed allontanare il cestino.

Alcuni consigli generali

  • Non saltare mai i pasti e gli spuntini prima del grande evento, aiuterà a non arrivare affamati al cenone.
  • Evitare sempre di fare il bis.
  • Incrementare l’attività fisica.

Articoli correlati