sabato,Aprile 13 2024

Terzo mandato per i sindaci dei piccoli comuni, chi può ricandidarsi in provincia di Cosenza

I primi cittadini dei centri tra 5mila e 15mila abitanti possono aspirare ad un terzo mandato. I casi di Crosia, Mendicino, San Marco Argentano, Spezzano Albanese, Villapiana

Terzo mandato per i sindaci dei piccoli comuni, chi può ricandidarsi in provincia di Cosenza

Il semaforo verde dato ieri dal Consiglio dei ministri al decreto legge per l’election day, che fissa le elezioni europee all’8 e 9 giugno con possibilità di svolgere contestualmente amministrative e regionali, è accorpato al provvedimento che modifica anche i limiti per i mandati ai sindaci. Tra 5mila e 15mila abitanti si potrà arrivare al terzo mandato, sotto i 5mila viene eliminato ogni vincolo. Con il beneplacito degli elettori, si potrà occupare la poltrona più importante di un piccolo municipio a vita o quasi. In tutto ci saranno 135 centri della nostra regione che rinnoveranno il proprio Consiglio comunale. In provincia di Cosenza saranno 64, di Reggio Calabria 27, di Catanzaro 19 e di Vibo Valentia 14 e di Crotone 11.

Il cambiamento più significativo, tuttavia, in Calabria riguarda nell’immediato sette città pronte ad andare al voto in Primavera e comprese nel range di cui sopra. Cinque sono nella provincia di Cosenza, una in quella di Catanzaro e una in quella di Reggio Calabria. Tutti i sindaci che hanno accettato di commentare le novità legislative sono d’accordo su un punto: il vincolo dovrebbe essere eliminato anche ai livelli superiori, così da conferire solo al popolo la possibilità di scegliere i propri amministratori.

Amministrative 2024, chi può ricandidarsi in provincia di Cosenza

Nella prossima primavera saranno chiamati alle urne i cittadini di 64 comuni nel nord della Calabria e non mancano i casi che saranno interessati dalla paventata modifica legislativa. In primis c’è Crosia (9. 630 abitanti), con il sindaco Antonio Russo (Lega) che potrà valutare se chiedere ancora fiducia ai cittadini oppure no. A Mendicino (9. 208), dove sono già stati ufficializzati due aspiranti sindaci, potrebbe scompaginare i piani delle liste civiche Antonio Palermo. Ha amministrato negli ultimi 9 anni, dimettendosi in estate tra mille polemiche.

San Marco Argentano (6. 942) c’è Virginia Mariotti che terminerà a breve il suo secondo mandato. Al netto delle novità provenienti dalla capitale, darà disponibilità ad amministrare ancora per i prossimi cinque anni. Nelle prossime settimane, ad ogni modo, verrà presa una decisione definitiva così da iniziare nel caso la campagna elettorale. A Spezzano Albanese (6. 636) se ne profila una infuocata, considerato che appare pressoché scontato che Ferdinando Nociti scenderà nuovamente in campo. Transitato in Azione di recente, è stato eletto in Provincia e sostiene Rosaria Succurro di cui due anni fa fu competitor.

Chiude il quadro il comune di Villapiana (5. 439), dove il primo cittadino Paolo Montalti nel 2109 fu riconfermato alla guida della giunta comunale. Anche lui deciderà nelle prossime settimane se sfruttare l’assist che gli offrirà il Consiglio dei Ministri o cedere ad altri l’onore e l’onere di guidare il Palazzo di Città.  (clicca su avanti per le dichiarazioni del sindaco di Crosia)

Articoli correlati