martedì,Maggio 24 2022

Video su Tik Tok, il pentito Adolfo Foggetti torna in carcere

La Dda di Catanzaro ha chiesto e ottenuto l'aggravamento della misura cautelare per Adolfo Foggetti. Ieri l'udienza di "Black and White".

Video su Tik Tok, il pentito Adolfo Foggetti torna in carcere

Adolfo Foggetti torna in carcere. Il collaboratore di giustizia, secondo quanto riporta il Quotidiano del Sud, è di nuovo detenuto dopo l’aggravamento della misura cautelare richiesta dalla Dda di Catanzaro, a seguito della sua pubblicazione sull’App Tik Tok di alcuni video che, di fatto, avrebbero violato la detenzione domiciliare del pentito di Cosenza.

Tutto ciò è emerso durante l’udienza di ieri del processo “Black and White”, che parla di una serie di estorsioni avvenute nell’hinterland di Cosenza negli anni passati. L’inchiesta, coordinata dalla Dda di Catanzaro, è stata condotta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Cosenza. Tra le varie contestazioni anche il tentato omicidio De Rose e il caso di un carabiniere del Comando Provinciale di Cosenza che avrebbe “trattato” con i clan affinché un imprenditore non finisse sotto “racket“. (LEGGI QUI L’APPROFONDIMENTO)

Ieri si è celebrata l’udienza, col rito abbreviato, nel corso della quale la pubblica accusa ha richiesto la condanna quelli imputati che hanno scelto un rito alternativo. Nello specifico, la Dda di Catanzaro ha chiesto 12 anni di carcere per Fabrizio Poddighe, Pier Mannarino, Pasqualino Besaldo e Umile Miceli. Chiesta l’assoluzione invece per Roberto Porcaro. Inoltre, la Dda di Catanzaro ha chiesto la condanna per i pentiti Adolfo Foggetti (6 anni), Daniele Lamanna (4 anni), Luciano Impieri (2 anni) e Franco Bruzzese (2 anni). Prossima udienza fissata per il 16 novembre.

Articoli correlati